BRUNELLI – Azienda Agricola Brunelli Luigi

Indirizzo: Via Cariano, 10 – 37029, San Pietro in Cariano(VR)
Telefono: +39 045 7701118
Fax: +39 045 7702015
WWW: www.brunelliwine.com
Email: info@brunelliwine.com


laVINIum – 10/2009
Visitare l’azienda Brunelli è una piacevole esperienza. Si parcheggia sull’aia, che in passato ha visto steli dorati di grano esposti al sole e battuti con bastoni snodati per separarli dai preziosi chicchi, e che forse ha visto razzolar galline alla ricerca di quei pochi grani rimasti nascosti tra le pietre dopo aver sistemato i sacchi nel granaio. Vi si respirano il calore e l’accoglienza familiare, l’antichita e la semplicità degli usi e costumi e, se vi si giunge in autunno, il profumo del mosto.
Da Brunelli si lavora ancora in vigna ed in cantina con la saggezza dalle passate generazioni ma prestando attenzione, al momento del periodico, obbligato, reimpianto o rinnovo dei macchinari, a quanto di meglio il progresso possa fornire a chi debba trasformare l’uva nella bevanda preferita da Bacco (ed anche da tanti umani). Le pratiche di vinificazione restano sempre “fisiche”: nessuna alchimia è praticata nella pur moderna cantina della famiglia Brunelli e la vinificazione è curata da Luigi Brunelli in persona, enologo lui stesso per tradizione e formazione, senza ricorso a personalità esterne del mondo dell’enologia.
Ospitalità e semplicità, unite all’amore ed alla meticolosità nello svolgere il proprio lavoro, sono valse alla famiglia/azienda Brunelli, la fiducia e la stima di tutti coloro, fortunati, che la conoscono e che ne apprezzano i prodotti.

01/2006
Non sappiamo se siano i nostri gusti ad evolvere, o i vini di casa Brunelli a progredire in bontà, fatto sta che i prodotti di questa piccola azienda a conduzione familiare della Valpolicella ci soddisfano sempre di più. Ci riferiamo, in particolare, ai vini “non di punta”, quelli che restano, per intenderci, prescindendo dai fantastici Amaroni cru e dal Re Sol.
Luigi Brunelli sa riservare potenza e suadenza ai vini presso i quali essa viene ricercata dai consumatori, concedendo invece fragranza, eleganza e facilità di beva agli altri vini. Ne deriva una serie di perle enologiche adatte a qualsiasi momento del pasto ed a qualsiasi occasione.
Tutti i vini provengono esclusivamente dalle uve allevate e raccolte nei 12 ettari di vigneto di proprietà, in località San Pietro in Cariano, dove le viti vengono allevate con amore e con severità: puntuale la potatura nei mesi più freddi, energico il diradamento dei grappoli nella stagione migliore, severa la cernita delle uve in fase di vendemmia. Poi la vinificazione nell’antica cantina dalle mura a volta, a venticinque gradini di profondità, completamente rimodernata (che abbiamo avuto il piacere di visitare lo scorso anno nel periodo del Vinitaly), dove i nuovi recipienti inox per la fermentazione controllata si sono affiancati alle tradizionali botti di rovere.
Le iniziative non finiscono qui: Cortecariano è ora anche un agriturismo, dove gli appassionati possono assaggiare i vini aziendali e soggiornare negli ambienti creati dalla famiglia Brunelli all’interno dell’antica casa contadina.

06/2001
Ci troviamo a nord-ovest di Verona, nella zona classica del Valpolicella, che visitammo mesi orsono insieme all’Azienda Zenato, una zona tra le più rinomate per i suoi prestigiosi prodotti enologici. Oggi scopriamo la località di Cariano. La località deve il suo nome alla famiglia romana Cariae. E’ una splendida corte rurale a ferro di cavallo, che racchiude una delle aie più grandi e antiche del paese, ai piedi della collina. Nella piccola e amena valle i vigneti si estendono, come un immenso giardino, su un terreno calcareo, sassoso e ricco di argilla, esposto prevalentemente a sud-ovest, accarezzati dal vento nei crepuscoli estivi. In una zona viticola così altamente vocata, nasce la pregiata produzione dei Brunelli.
Consentiteci di essere legati all’Azienda Brunelli anche un po’ sentimentalmente, poco più di un anno fa, allorché avevamo intrapreso da relativamente poco tempo l’avventura della guida sul web, ci giunsero due cartoni di vini con allegata documentazione: erano i vini di Luigi Brunelli ed era la prima campionatura che ricevevamo, senza neanche averla richiesta. Il primo, tra quei segni di attenzione che da quel momento avremmo ricevuto da parte dei vitivinicoltori, categoria produttiva senza la quale non avremmo motivo di esistere. Dovemmo allora cambiare uno dei nostri slogan. Il: Vini acquistati, degustati e recensiti. divenne: Vini degustati, recensiti… subito online!. Pur continuando ad acquistare vini allo stesso ritmo di prima, abbiamo potuto da quel momento, arricchire la ns. guida molto più velocemente ed esaurientemente di quanto avremmo potuto con le sole ns. finanze.
Sin dalla sua origine, l’azienda Brunelli vive dell’amore e della passione per la cura della vite e la produzione dei vini. Da tre generazioni i vini pregiati dei Brunelli vengono prodotti nella località di San Pietro in Cariano, la cui proprietà si è arricchita negli anni settanta di nuovi poderi nelle zone di Pedemonte e di Custoza, raggiungendo un’estensione di dodici ettari di terreno vitato. La tradizione familiare, tramandata da Angelo a Giuseppe, e in seguito a Luigi, accompagna la ricerca della perfetta qualità del prodotto attraverso l’innovazione tecnologica e la proposta di una raffinata gamma di vini alla propria clientela.
Oggi l’azienda è condotta con passione e professionalità dall’enologo Luigi Brunelli, nella ricerca di una qualità che soddisfi le esigenze del consumatore più qualificato. I Brunelli, da veri vignaioli amanti del mestiere, sono testimoni della continua crescita della qualità e del prestigio dei vini prodotti, e consapevoli di come Cariano sia ormai una zona viticola proiettata nel futuro: una realtà nuova dalle antiche radici.
I vini Brunelli nascono in Corte Cariano, nell’antica cantina dalle mura a volta, a venticinque gradini di profondità. Nella cantina, completamente rimodernata, si sono affiancati,alle tradizionali botti in rovere, nuovi recipienti inox per la fermentazione controllata , mentre nell’antica abitazione, ristrutturata nel rispetto dei vecchi materiali, viene offerto un luogo accogliente e suggestivo per la degustazione dei vini. La speciale qualità del prodotto è il risultato del perfetto connubio tra antica passione e le più moderne tecnologie enologiche: l’energico diradamento dei grappoli, la cernita in fase di vendemmia, l’attenta vinificazione a temperatura controllata e la speciale cura durante l’affinamento. L’azienda è così in grado di offrire una produzione caratterizzata da vini eleganti, armonici e vellutati, di pronta beva o da invecchiamento.
Durante l’anno appena trascorso, abbiamo passato liete serate con i vini di Luigi Brunelli. I cavalli di battaglia sono i rossi, il Titari in primis, ma consigliamo di non disdegnare i bianchi che hanno costituito una piacevolissima sorpresa anche per noi, in casa Brunelli si sa lavorare il Garganega come nelle migliori cantine in quel di Soave. Ottimi abbiamo trovato tra i bianchi, il Re Sol ed il Carianum.

Vini degustatiAnnataPrezzoVoto
Amarone della Valpolicella Classico1995da 15 a 25 euro@@@@@
Amarone della Valpolicella Classico1995da 15 a 25 euro@@@@@
Amarone della Valpolicella Classico1998da 15 a 25 euro@@@
Amarone della Valpolicella Classico2004da 25 a 50 euro@@@@
Amarone della Valpolicella Classico Campo del Titari1997da 25 a 50 euro@@@@@
Amarone della Valpolicella Classico Campo del Titari1998da 25 a 50 euro@@@@@
Amarone della Valpolicella Classico Campo del Titari1999oltre i 50 euro@@@@@
Amarone della Valpolicella Classico Campo del Titari2000oltre i 50 euro@@@@@
Amarone della Valpolicella Classico Campo del Titari2001oltre i 50 euro@@@@@
Amarone della Valpolicella Classico Campo Inferi1997da 15 a 25 euro@@@@
Amarone della Valpolicella Classico Campo Inferi1999da 25 a 50 euro@@@@
Amarone della Valpolicella Classico Campo Inferi2000da 25 a 50 euro@@@@@
Amarone della Valpolicella Classico Campo Inferi Riserva2007oltre i 50 euro@@@@@
Bianco di Custoza2000fino a 5,00 euro@@
Bianco di Custoza2002fino a 5,00 euro@@@
Bianco di Custoza2006da 5,00 a 7,50 euro@@@
Bianco di Custoza2011da 5,00 a 7,50 euro@@@
Carianum1998da 5,00 a 7,50 euro@@@@
Carianum2001da 10 a 15 euro@@@@
Carianum2003da 10 a 15 euro@@@@
Carianum2005da 10 a 15 euro@@@@
Carianum2006da 10 a 15 euro@@@@
Carianum2010da 10 a 15 euro@@@@
Corte Cariano1998fino a 5,00 euro@@
Corte Cariano2000da 5,00 a 7,50 euro@@@
Corte Cariano2001da 5,00 a 7,50 euro@@@
Corte Cariano2003da 5,00 a 7,50 euro@@@@
Corte Cariano2007da 7,50 a 10 euro@@@@
Corte Cariano2010da 7,50 a 10 euro@@@
Corvina Rosé2004da 5,00 a 7,50 euro@@@@
Pa' Riondo1998fino a 5,00 euro@@
Pa' Riondo2000fino a 5,00 euro@@@
Pa' Riondo2001da 5,00 a 7,50 euro@@@
Pa' Riondo2004da 5,00 a 7,50 euro@@@@
Pa' Riondo2006da 5,00 a 7,50 euro@@@
Pa' Riondo2007da 5,00 a 7,50 euro@@@@
Re Sol1997da 7,50 a 10 euro@@@@@
Re Sol2000da 10 a 15 euro@@@@@
Re Sol2004da 15 a 25 euro@@@@@
Recioto della Valpolicella Classico1997da 7,50 a 10 euro@@@@
Recioto della Valpolicella Classico1999da 10 a 15 euro@@@@
Recioto della Valpolicella Classico2001da 15 a 25 euro@@@@
Valpolicella Classico2001da 7,50 a 10 euro@@@
Valpolicella Classico Ripasso Pa' Riondo2010da 10 a 15 euro@@@
Valpolicella Classico Superiore Pa' Riondo1998fino a 5,00 euro@@
Valpolicella Classico Superiore Ripasso Pa' Riondo2005da 10 a 15 euro@@@@
Vellere Garganega Collezione Privata2008da 5,00 a 7,50 euro@@

RECENTI

  • Riviera Ligure di Ponente Pigato Albium 2015

    Riviera Ligure di Ponente Pigato Albium 2015

  • Riviera Ligure di Ponente Vermentino Vigna Sorì 2016

    Riviera Ligure di Ponente Vermentino Vigna Sorì 2016

  • Riviera Ligure di Ponente Pigato Cygnus 2016

    Riviera Ligure di Ponente Pigato Cygnus 2016

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2017 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani