TIZIANO MAZZONI

Indirizzo: Via Roma, 73 – 28010, Cavaglio d’Agogna(NO)
Telefono: +39 0322 806612
Fax:
WWW: www.vinimazzoni.it
Email: info@vinimazzoni.it


laVINIum – 10/2015
“I mezzi con cui si dipinge non possono mai essere abbastanza semplici. Mi sono sempre sforzato di diventare più semplice. Ma la massima semplicità coincide con la massima pienezza. Il mezzo più semplice libera al massimo della chiarezza lo sguardo della visione. E alla lunga. Solo il mezzo più semplice è convincente.
Ma da sempre c’è voluto coraggio per essere semplici. Credo che non ci sia al mondo niente di più difficile. Chi lavora con mezzi semplici non deve aver paura di diventare apparentemente banale”.
Henry Matisse

Mi sono spesso chiesto che sensazioni possa dare sapere di appartenere ad una famiglia che ha secoli di storia alle spalle, magari vissuti tutti nel tuo stesso luogo di nascita. I Mazzoni vivevano a Cavaglio d’Agogna già nel XIV secolo, ben settecento anni fa; nel 1502 il Magister Matteo Mazzoni affittava una casa murata con cantina e bottega, nel 1615 nella sacrestia della Cattedrale di Novara il Canonico Francesco Dulzio, delegato del vescovo, consegnò ad una delegazione di cavagliesi, tra cui Antonio Mazzoni, sindaco e procuratore deputato, le sacre reliquie dei Santi Martiri Antonio e Placida. Tiziano Mazzoni, che ormai posso dire di conoscere abbastanza bene, è una persona di grande semplicità, non sembra portare sulle spalle il peso di una vera e propria dinastia, né tanto meno se ne vanta, pur essendone, ne sono certo, orgoglioso. Così come sono orgogliosi, eppure riservati e mai esuberanti, i suoi vini, il Ghemme sopra tutti, un vino che ogni anno offre nuove emozioni, mantenendo un filo conduttore, un timbro espressivo profondo che lo rende riconoscibile al di là delle differenze d’annata.
Da tempo sentivo l’esigenza di fare un resoconto dell’evoluzione di questo vino, l’occasione è arrivata a gennaio, quando Tiziano Mazzoni e Alfonso Rinaldi mi hanno proposto di festeggiare il mio sessantesimo compleanno con loro. A sorpresa Tiziano ha preparato una parziale verticale del suo Ghemme, ne sono rimasto talmente entusiasta che ho voluto riunire tutte le annate esistenti per farne una completa e raccontarvela. Unica mancante la 2000, di cui neanche Tiziano ha più una sola bottiglia.
Buonissimo anche il Colline Novaresi Nebbiolo del Monteregio 2011, per certi aspetti quasi sorprendente per la sua fresca bevibilità che non manca di carattere e discreta complessità.

11/2007
Novità in casa Mazzoni, il Visioni al cento per cento di Nebbiolo diventa Colline Novaresi Nebbiolo del Monteregio 2006, e rispetto alla versione precedente sembra aver guadagnato parecchi punti in eleganza e carattere.
Molto bene il Colline Novaresi Vespolina Il Recetto 2006, che sembra avere una marcia in più con questo millesimo, dimostrando se mai ce ne fosse bisogno, che i produttori della zona fanno bene ad andare orgogliosi di questo vitigno.
Anche il Querceto 2006, frutto di nebbiolo 80% e vespolina 20% fa la sua figura, ma in questo momento appare ancora molto giovane e in grado di crescere nei prossimi mesi.
Il Ghemme 2003 non raggiunge i livelli del bellissimo 2001, ma si comporta con grande dignità in un’annata che ha messo a dura prova la resistenza della vite (e degli uomini), dimostrando di avere una bellissima materia prima e grandi doti di pacevolezza.

– 10/2006
Tiziano Mazzoni è un vero vignaiolo, persona semplice, schiva quel tanto che si addice a chi vive in un piccolo centro e lavora in campagna, ma che quando parla delle sue creature, s’illumina e non disdegna di raccontare della sua storia, delle vigne, della fatica quotidiana, dell’importanza di ridurre al minimo gli interventi in vigna preferendo la lotta integrata, della difficile gestione di una cantina di famiglia troppo piccola nonostante la produzione contenuta attorno alle 10.000 bottiglie. Cantina che nei prossimi anni, finalmente, troverà una più idonea collocazione, non più “fuori terra” com’è oggi, a causa di un problema che per secoli ha afflitto il comune di Cavaglio d’Agogna: la sua posizione è al di sopra di una falda acquifera poco profonda che nei secoli passati era senza canali di scolo e, nei periodi di pioggia, alimentata anche dai torrenti che si formavano sulla vicina collina, allagava l’intero paese. Nonostante le sue difficoltà, Tiziano dimostra di sapere lavorare molto bene i propri vini, sia in vigna che in cantina. Siamo nel Novarese, più precisamente nella terra del Ghemme, una delle Docg storiche dell’Alto Piemonte, dove il nebbiolo, chiamato localmente “spanna”, dà risultati indubbiamente diversi dalle non lontane Langhe, ma non per questo meno validi e interessanti. La gamma di prodotti aziendali è quella tipica della zona, con il Ghemme che ha ovviamente il ruolo primario, ma largo spazio è dato anche alla Doc Colline Novaresi, che gode dell’apporto, oltre che del nebbiolo, anche della bonarda novarese (o uva rara) e, soprattutto della vespolina, un vitigno che negli ultimi anni sta dando risultati davvero interessanti.

Vini degustatiAnnataPrezzoVoto
Colline Novaresi Nebbiolo del Monteregio2006da 10 a 15 euro@@@@
Colline Novaresi Rosso Il Querceto2005da 7,50 a 10 euro@@@
Colline Novaresi Rosso Il Querceto2006da 7,50 a 10 euro@@@
Colline Novaresi Vespolina Il Recetto2005da 5,00 a 7,50 euro@@@
Colline Novaresi Vespolina Il Recetto2006da 5,00 a 7,50 euro@@@
Colline Novaresi Vespolina Il Recetto2014da 7,50 a 10 euro@@@
Ghemme ai Livelli2007da 25 a 50 euro@@@@@
Ghemme ai Livelli2008da 15 a 25 euro@@@@@
Ghemme dei Mazzoni2001da 10 a 15 euro@@@@
Ghemme dei Mazzoni2001da 15 a 25 euro@@@@@
Ghemme dei Mazzoni2003da 10 a 15 euro@@@@
Ghemme dei Mazzoni2003da 15 a 25 euro@@@@
Ghemme dei Mazzoni2004da 15 a 25 euro@@@@@
Ghemme dei Mazzoni2004da 15 a 25 euro@@@@
Ghemme dei Mazzoni2005da 15 a 25 euro@@@@
Ghemme dei Mazzoni2005da 15 a 25 euro@@@@
Ghemme dei Mazzoni2006da 15 a 25 euro@@@@@
Ghemme dei Mazzoni2006da 15 a 25 euro@@@@@
Ghemme dei Mazzoni2007da 15 a 25 euro@@@@
Ghemme dei Mazzoni2008da 15 a 25 euro@@@@@
Ghemme dei Mazzoni2009da 15 a 25 euro@@@@
Ghemme dei Mazzoni2010da 15 a 25 euro@@@@@
Ghemme dei Mazzoni2011da 15 a 25 euro@@@@
L'Eretico Rossos.a.da 5,00 a 7,50 euro@@@
Visioni al cento per cento di Nebbiolo2005N/A@@@

RECENTI

  • Valdobbiadene Prosecco Superiore Brut Cuvée del Fondatore 2016

    Valdobbiadene Prosecco Superiore Brut Cuvée del Fondatore 2016

  • Lambrusco Grasparossa di Castelvetro

    Lambrusco Grasparossa di Castelvetro

  • Prosecco Extra Dry

    Prosecco Extra Dry

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2017 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani