VIANDANTE DEL CIELO

Logo Viandante del CieloIndirizzo: Località Passignano Campagna, 22 – 06065 Passignano sul Trasimeno (PG)
Sito: www.viandantedelcielo.com
Email: winery@viandantedelcielo.com


laVINIum – 05/2024

Il fascino del Lago Trasimeno

Il fascino del Lago Trasimeno

Non occorre essere cinefili incalliti per associare al nome “Skywalker”, tratto dalla saga Star Wars, uno tra i cineasti più illustri della storia del cinema. George Lucas ha firmato alcuni tra i capolavori della Settima Arte, è un dato di fatto. Innumerevoli pellicole hanno appassionato, nel corso dei decenni, milioni di spettatori e avvicinato anche i più scettici al genere fantasy. Il nostro protagonista nel 1991 fonda la Skywalker Vineyards, Gruppo californiano che include anche tenute in Provenza e in California. Nel 2007 decide di investire anche in Italia, prediligendo l’Umbria ad altre regioni enoiche ben più note del bel Paese.

Viandante del Cielo, veduta

Nasce così nel 2007 Viandante del Cielo (la traduzione in italiano di Skywalker), nome scelto per onorare sia le radici oltreoceano, che l’energia spirituale di quest’antica terra. Una scelta indubbiamente coraggiosa e assolutamente non priva di fondamento, perché ritengo che il cosiddetto “polmone verde d’Italia” custodisca un potenziale infinito in termini vitivinicoli. La presenza di un Gruppo rinomato ed internazionale, non potrà che motivare l’intero comparto enoico umbro, accendendo così di fatto sempre più i riflettori su vigne antichissime e vocate, in grado di plasmare vini dotati di carisma e grande appartenenza territoriale.

Il Convento del Viandante del Cielo, ex monastero dei Frati Cappuccini Minori

Il Convento del Viandante del Cielo, ex monastero dei Frati Cappuccini Minori

Il Gruppo di Lucas dimostra tutto ciò sin dal principio, affidando l’intero progetto ad un team di esperti che tanto hanno da dire in Italia e anche all’estero. Ha dunque coinvolto i pluripremiati enologi Maurizio Castelli e Mery Ferrara, i quali hanno seguito passo dopo passo l’evoluzione della cantina fin dai suoi primi giorni. A loro si è aggiunto un altro membro chiave del team di Viandante del Cielo, Gabriele Gorelli che nel febbraio 2021 è diventato il primo italiano a ricevere la più alta qualifica nel mondo del vino, quella di Master of Wine. La tenuta si trova in Località Passignano Campagna, a Passignano sul Trasimeno in provincia di Perugia, sulla sponda nord del Trasimeno, il quarto lago più grande d’Italia.

Tra le vigne di Viandante del Cielo

Colline antichissime che testimoniano la viticoltura sin dall’epoca degli Etruschi, gli stessi hanno poi insegnato i segreti della fermentazione dell’uva ai Romani. San Francesco d’Assisi fu il primo ad innamorarsi di queste terre; ricordiamo ai più che già in epoca medioevale l’Umbria era nota per i suoi mistici e santi. Quest’ultimo, ispirato dalla purezza e dalla bellezza dei luoghi, soggiornò per lungo tempo sull’Isola Maggiore, la più grande del Trasimeno; tra i punti salienti della stupefacente vista lacustre che si può godere da Viandante del Cielo. La tenuta si sviluppa intorno ad un Convento di Frati Cappuccini del XVI secolo, che incorona il punto più alto della proprietà. Conta 24 ettari, 4 dei quali allevati a vigneto, piantati lungo strette terrazze che si affacciano sul lago. L’altitudine varia dai 330 ai 370 metri sul livello del mare.

Viandante del Cielo barricaia

Potremmo considerarlo una sorta di sperone indipendente ed esclusivo, un feudo privato che guarda a sud/ sud – ovest con una piena esposizione solare. Un fazzoletto di terra rinfrescato dalle dolci brezze serali, che salgono dal lago, allo scopo di affievolire il calore in eccesso accumulato durante il giorno.
L’ambiente lacustre crea un microclima favorevole. Mediante i suoi 124 chilometri quadrati di superficie di acqua relativamente bassa (la profondità massima è inferiore a 6 metri), aiuta a mitigare gli sbalzi di temperatura sia durante il giorno che di notte, oltre a mantenere elevati i livelli di umidità anche nei mesi più caldi. Le viti sono piantate ad una densità insolitamente alta di 10.000 viti/Ha, con l’intento di stimolare la sana competizione per i nutrienti e rafforzando la struttura delle radici, che affondano in un terreno molto particolare, ovvero un misto di depositi argillosi lacustri del Pleistocene e di arenarie e marne dell’Oligocene-Miocene. Frammenti di roccia calcarea restituiscono al terreno complessità, carattere, fornendo quell’elemento di tensione che conferisce profondità e carisma ai vini, caratterizzandoli in termini di freschezza e sapidità. Ma questo lo vedremo in seguito mediante due vini che ho avuto il piacere di degustare.

Viandante del Cielo cantina

L’indole umbra di Viandante dal Cielo è palese in ogni dove, soprattutto analizzando i cavalli di razza della scuderia. Alludo ai vitigni in gran parte autoctoni: grechetto, ciliegiolo, foglia tonda, pugnitello e canaiolo; accompagnati da uve internazionali che in zona hanno saputo adattarsi al meglio, ovvero cabernet sauvignon, merlot e chardonnay. La Cantina è biologica certificata, si pratica la permacoltura a conferma del fatto che l’approccio alla coltivazione non è invasivo e le viti sane sono quelle che crescono in simbiosi con il resto della natura. La produzione di aggira attorno alle 22.000 bottiglie con l’obiettivo di arrivare a 40.000/anno. I mercati di riferimento sono equamente divisi: 50% nazionale, 50% estero ovvero Usa, Giappone, Svizzera, Germania e Francia.
Avremo modo di approfondire due etichette della gamma prodotta da Viandante dal Cielo: Umbria Bianco Lungolago 2021 e Umbria Rosso Pristinvm 2019.

Andrea Li Calzi

AnnataPrezzoVoto
Bianco Lungolago2021da 48 a 54 euro@@@@@

RECENTI

  • Alta Langa Extra Brut M+M 18 Perpetuelle Sbagliato 2018

    Alta Langa Extra Brut M+M 18 Perpetuelle Sbagliato 2018

  • Rosso Agar 2018

    Rosso Agar 2018

  • CONTE VISTARINO

    CONTE VISTARINO

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2024 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati
È vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani

mdstudiowebagency - Realizzazione, Restyling, e manutenzioni siti Web
Contatti Tel. 3921585226 - E-mail: mdstudioagency@gmail.com