Donn’eleonò Rosato 2007

dormat07Degustatore: laVINIum
Valutazione: @@@
Data degustazione: 08/2008


Tipologia: IGT rosato
Vitigni: nerello cappuccio 50%, magliocco 50%
Titolo alcolometrico: 13,5 %
Produttore: TENUTA TERRE NOBILI – di Lidia Matera
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: da 7,50 a 10 euro


Il rosato è un vino molto particolare, ancora oggi c’è chi lo giudica un “non vino”, un prodotto né carne né pesce. Una delle cause di questa mentalità è dovuta sicuramente al fatto che soprattutto in passato questa tipologia non aveva, salvo in alcune zone tradizionalmente vocate, una ben definita identità, a partire dal metodo di vinificazione. Infatti non era raro trovare dei rosati che in realtà erano frutto di mescolanze di uve bianche e rosse, come non era raro trovare vini la cui qualità era davvero scarsa, frutto di semplici operazioni commerciali al fine di utilizzare le uve di minor pregio. Vini che esprimevano più che altro acidità e toni amari. D’altro canto per decenni nessuno ha spinto su questa tipologia, non ci sono stati segnali evidenti di una volontà di proporre un vino con un proprio carattere, ben diverso dai fratelli rossi e bianchi, fatta come ho detto eccezione per quelle aree dove tradizionalmente ha sempre avuto uno spazio rilevante. Oggi le cose stanno cambiando, sebbene ancora lentamente, ma c’è ancora tanta strada da fare, ne sono la prova molti rosati dallo stile troppo standardizzato e nei quali è praticamente impossibile riconoscere i diversi vitigni e territori. Lidia Matera ci propone un vino ottenuto da uve tipiche della zona, magliocco e nerello, ottenute da agricoltura con metodo biologico, dal colore molto bello, una mescolanza di toni rubini e granati luminosi che ricordano le sfumature della ciliegia. Al naso si propone inizialmente fruttato, proprio di ciliegia, poi lampone, ma anche prugna, melagrana, rosa, leggeri riverberi di tabacco. All’assaggio ci piace la sua pulita linearità, la fragranza di frutto ben sorretto dalla freschezza, la buona ampiezza aromatica e il finale gustoso e senza alcun cedimento verso toni amari, il tutto condito da una sottile ma stimolante tannicità.

RECENTI

  • Erbaluce di Caluso Spumante Brut Metodo Classico 2015

    Erbaluce di Caluso Spumante Brut Metodo Classico 2015

  • ILARIA SALVETTI

    ILARIA SALVETTI

  • Ghemme 2010

    Ghemme 2010

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2018 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani