Cirò Rosato 2004

cirrlib04Degustatore: Roberto Giuliani
Valutazione: @@@
Data degustazione: 07/2005


Tipologia: DOC rosato
Vitigni: gaglioppo
Titolo alcolometrico: 13 %
Produttore: LIBRANDI – Casa Vinicola Librandi Antonio Cataldo & Nicodemo
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: da 5,00 a 7,50 euro


Il 2004 non sarà ricordato solo per i grandi vini rossi e bianchi che ci offrirà, ma soprattutto per la categoria ingiustamente trascurata dalle guide e di conseguenza dalle enoteche, che è quella dei rosati, o rosé se preferite. Questo Cirò ha tutte le qualità e gli attributi per poter essere apprezzato: il colore certamente trasparente (le macerazioni sulle bucce sono sempre brevi) ma di notevole intensità e lucentezza si propone rubino-amarena, con riflessi corallini e unghia appena granata. All’olfatto non ha incertezze nel mostrare profumi floreali di ciclamino rosso, magnolia, fruttati di amarena, visciola e lampone, melagrana, terra bagnata, per poi accostarsi a sfumature pepate e di tabacco dolce. Difficile non apprezzarlo al gusto: una leggera tannicità e un buon supporto di freschezza fanno da spalla al frutto abbondante e appena addolcito da un modesto residuo zuccherino. Non delude neanche la persistenza, più che corrispondente e di buona lunghezza. Un vino che si può accostare senza fatica a numerosi piatti estivi, dagli antipasti freddi a base di salumi, olive, r formaggi freschi, alla pizza “Quattro stagioni”, dai primi a base di sughi freschi e profumati ai pesci e molluschi serviti in salse rosate. Sfiora le quattro chiocciole.

RECENTI

  • Barbera d’Asti Poderi dei Bricchi Astigiani 2016

    Barbera d’Asti Poderi dei Bricchi Astigiani 2016

  • Barolo Bussia Dardi Le Rose 2012

    Barolo Bussia Dardi Le Rose 2012

  • VignaAlta 2015

    VignaAlta 2015

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2018 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani