Bardolino Classico 2001

Degustatore: Maurizio Taglioni Valutazione: @@@
Data degustazione: 06/2002


Tipologia: DOC Rosso
Vitigni: corvina, rondinella, molinara, piccole percentuali di corvinone sangiovese
Titolo alcolometrico: 12,5 %
Produttore: CA’ DELL’ORA – Azienda Agricola Vitivinicola Cà Dell’Ora
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: fino a 5,00 euro


Act local, think global, è uno degli slogan che da qualche anno si sentono lanciare nel mondo dell’imprenditoria, soprattutto web. Sempre da qualche anno gli affezionati clienti d’oltralpe, tedeschi stavolta, che vengono a passare le loro vacanze in Italia, nel tornare a casa procedendo sull’asse autostradale del Brennero, si concedono una piccola deviazione verso il Garda, per acquistare un po’ di Bardolino Classico di Ca’ dell’Ora; questo prodotto molto local, che piace tanto anche global. Molto local perché prima cosa è un “Classico”, e la dicitura “Classico”, è riservata al prodotto ottenuto da uve raccolte e vinificate nell’interno del territorio della zona di origine più antica, che comprende in tutto o in parte i comuni di Bardolino, Garda, Lazise, Affi, Costermano e Cavaion. Molto local soprattutto perché assolutamente consono al territorio di provenienza: cristallino lucente, di un bel colore rosso rubino senza deviazione alcuna, trasparente ma anche di giusta consistenza. Dai profumi immediati ed immediatamente convincenti, che spaziano dal vegetale al floreale al fruttato, di rose e viole ancora nel giardino, di mandorla matura, di melagrana e di ciliegia rossa, profumi che non esagerano in intensità ma senz’altro esagerano in finezza e fragranza che non guasta. Secco, equilibrato nelle sue componenti calde e morbide che sono perfettamente bilanciate da gradevole vena acida e da quella sapidità ne fanno un vino-territorio esemplare, un vino didattico da servire nei corsi di degustazione a tema. Di tannino non ce n’è in abbondanza, è definibile poco/abbastanza tannico ma la quantità che c’è, è quella giusta per integrarsi perfettamente con il resto delle componenti e regalarci un prodotto di gradevole ed accattivante beva, prevedete di consumarne un po’ più di quello che pensate. Non siamo i primi a cantarne le lodi, è il secondo anno consecutivo che questo Bardolino si rivela tra i migliori della zona classica in vari concorsi locali ed internazionali. I nostri amici tedeschi se ne portan via in quantità anche perché ha un ottimo rapporto qualità/prezzo, se vi capita a tiro non lasciatevelo scappare e se siete veramente interessati a conoscerlo, vi ricordiamo che sul sito aziendale http://www.cadellora.it potrete acquistarne. Servitelo a 16°, anche stappando all’ultimo momento, in calici per vini rossi morbidi di equilibrio gustativo. Accompagnateci tutto il pasto, oppure iniziate un pasto con un rosso leggero (lui), e fatelo seguire da un rosso più importante all’arrivo dei secondi piatti.

RECENTI

  • Prosecco Extra Dry

    Prosecco Extra Dry

  • Prosecco Brut

    Prosecco Brut

  • VIGNA BELVEDERE

    VIGNA BELVEDERE

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2017 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani