Vasario Bianco 2004

Degustatore: Roberto Giuliani Valutazione: @@@@@
Data degustazione: 04/2016


Tipologia: IGT Bianco
Vitigni: pinot bianco 90%, sauvignon 10%
Titolo alcolometrico: 14 %
Produttore: TENUTA DEL BUONAMICO
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: da 15 a 25 euro


E’ sempre un’emozione aprire una vecchia bottiglia, emozione che per quanto mi riguarda aumenta quando ho a che fare con un vino bianco. Il Vasario 2004 viene ancora dalla vecchia proprietà, quando l’azienda Buonamico era preceduta da “Fattoria del”, divenuta poi “Tenuta del”, vino nato per ricordare il grande pittore, architetto e storico dell’arte aretino Giorgio Vasari. E’ la prima volta che ne assaggio un’annata con 12 anni sulle spalle, ho sempre avuto l’impressione che fosse un bianco di quelli che si possono dimenticare in cantina senza rischiare delusioni, e questa bottiglia lo conferma in modo lampante: ha mantenuto un caldo colore oro chiaro e luminoso, mentre il bouquet appare assolutamente integro, complesso e senza cedimenti, il passaggio per 7 mesi in barriques e botti grandi che, appena uscito, rivelava la sua evidente presenza, ora è perfettamente inserito in un contesto espressivo ad ampio spettro, dove alle belle note di ginestra e pesca noce, si aggiungono erbe mediterranee, agrumi maturi, mango, papaya, albicocca essiccata e piacevoli tracce speziate. Al gusto è semplicemente sorprendente per la freschezza che avvolte il palato, la forte vena sapida e un frutto tutt’altro che spento testimoniano una qualità decisamente elevata e una fase esistenziale magnifica, senza alcun accenno a segnali di cedimento; il finale persistente e saporito è una garanzia ulteriore della classe di questo vino.

RECENTI

  • Inzolia 2016

    Inzolia 2016

  • Masseria Cacciagalli 2012

    Masseria Cacciagalli 2012

  • Mille 2015

    Mille 2015

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2018 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani