Valpolicella Classico Superiore Ripasso 2004

Degustatore: Roberto Giuliani Valutazione: @@@@
Data degustazione: 06/2006


Tipologia: DOC Rosso
Vitigni: corvina, corvinone, rondinella
Titolo alcolometrico: 13,5 %
Produttore: ANTOLINI – Azienda Agricola Antolini Pierpaolo e Stefano
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: da 10 a 15 euro


“Prima di essere buono il vino deve essere vero!” dice il noto produttore biodinamico Nicolas Joly, e giustamente i fratelli Antolini lo riportano in etichetta, a indicare la loro vicinanza con questa filosofia. Noi li conosciamo ormai da tempo e ve ne abbiamo parlato più volte, i loro vini ci sono piaciuti subito, per la loro schietta sincerità, si sente la vigna, il terroir, non ci sono artifici ma il vino ci restituisce quello che la natura ha sviluppato con il tempo, con le giuste differenze tra una vendemmia e l’altra. Il Valpolicella Ripasso 2004 (il “ripasso”, lo ricordo, è una pratica di cantina che consiste nel far rifermentare il Valpolicella fresco con le vinacce appena utilizzate per la fermentazione dell’Amarone o del Recioto) si offre alla vista con un bel colore rubino amarena, appena inframmezzato da riflessi granati; al naso è intenso e suggestivo nelle sue note vive di ciliegia, amarena, mirtillo e lampone sotto spirito, si fanno poi strada i rimandi speziati di ginepro, pepe rosa, fiori passiti, liquirizia dolce. Stupisce al palato per la vivida freschezza che accompagna e quasi “solleva” le sensazioni gustative, che si dilatano in progressione avvolgendo la bocca, fa piacere sentire che non “fa il verso” all’Amarone, errore fin troppo frequente in molti produttori che finiscono con il presentare il Valpolicella Ripasso come la “seconda scelta”. Qui è del tutto diverso, il vino non è opulento ma fresco e stimolante, con una sua ben precisa personalità, frutto vivo non marmellatoso, c’è spinta e dinamismo, e il finale è lungo e per nulla stancante. Un’ottima prova per questa azienda, davvero ben riuscita, stupisce per come l’alcol resti perfettamente “ingabbiato” senza infastidire in alcun modo. Bene così!

RECENTI

  • Inzolia 2016

    Inzolia 2016

  • Masseria Cacciagalli 2012

    Masseria Cacciagalli 2012

  • Mille 2015

    Mille 2015

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2018 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani