Vallée d’Aoste Vin Rosé Les Deux Petits Coeurs 2021

Vallée d’Aoste Vin Rosé Les Deux Petits Coeurs 2021 AnselmetDegustatore: Andrea Li Calzi
Valutazione: @@@@
Data degustazione: 08/2022


Tipologia: DOC Rosato
Vitigni: merlot
Titolo alcolometrico: 13%
Produttore: ANSELMET – Maison Anselmet di Giorgio Anselmet
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: da 20 a 25 euro


Circa quattro mesi fa ho concluso un lungo approfondimento dedicato a Giorgio Anselmet, titolare della Cantina omonima situata a Villeneuve (AO); i più curiosi potranno andare a rileggere l’articolo di presentazione dell’Azienda e di conseguenza le sei recensioni singole dedicate a gran parte della gamma dei suoi vini. Non ho nemmeno fatto a tempo a finire il mio lavoro che il buon Giorgio, instancabile sperimentatore a 360° e grande appassionato della sua amata terra – 10 ettari di proprietà, tra Avise e Chambave in provincia di Aosta – lancia sul mercato il nuovo rosato dal nome alquanto curioso: Les Deux Petits Coeurs.
Trovo giusto che sia proprio lui a raccontarlo – Questo nuovo Rosato che ho scelto di dedicare ai miei due nipoti, Les Deux Petits Coeurs, è un vino fresco, armonico e piacevole, pensato per momenti di convivialità e allegria, un vino adatto all’aperitivo e da gustare in compagnia –. Il paesaggio da queste parti è talmente bello da mozzare il fiato: il Monte Bianco domina e le colline, colme di vigneti, si elevano tra i 550 e gli oltre 900 metri d’altitudine e spesso i pendii sono ripidi e scoscesi, scanditi dai terrazzamenti dei muretti a secco. Veniamo al vino in questione, prodotto con uve 100% merlot – ulteriore testimonianza della passione di Giorgio per i vitigni d’Oltralpe – che affina 6 mesi in acciaio e nasce nella parcella di Champagnole nel comune di Villeneuve a 710 m s.l.m.
Versato all’interno del calice mostra un bel colore vivace dalle tonalità cerasuolo con riflessi rame-buccia di cipolla, roteandolo lentamente disegna archetti fitti e ben delineati. Avvicinandolo al naso è pressoché impossibile non rimanere rapiti da un curioso mix di frutti rossi e folate balsamiche che si traducono in ribes rosso, mirtillo, eucalipto e menta peperita; qua e là riverberi speziati dolci, sinuosi, pepe rosa e cannella che cedono presto spazio ad una vena marcatamente floreale. In bocca il sorso è incisivo, fresco, dominato da un potente scia sapida che richiama fortemente la mineralità dei terreni.
Al momento un filo di alcol di troppo fa capolino, ma è solo questione di tempo a mio avviso, è un vino estremamente giovane che deve ancora assestarsi, la materia – di alto livello – col trascorrere dei mesi assorbirà gran parte dell’attuale irruenza. Il finale tuttavia è pulito e coerente ai frutti rossi percepiti al naso. Quattro chiocciole e un assist per la buona tavola, pollo ai peperoni su tutte le ricette possibili e immaginabili.

RECENTI

  • Friuli Colli Orientali Malvasia Flôr 2021

    Friuli Colli Orientali Malvasia Flôr 2021

  • Langhe Favorita Terre del Sindic 2021 Tenuta Laramè

    Langhe Favorita Terre del Sindic 2021 Tenuta Laramè

  • Langhe Arneis Tre Fie 2021

    Langhe Arneis Tre Fie 2021

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2022 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati
È vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani

mdstudiowebagency - Realizzazione, Restyling, e manutenzioni siti Web
Contatti Tel. 3921585226 - E-mail: mdstudioagency@gmail.com