Santa Chiara Bianco 2018

Santa Chiara Bianco 2018 Terre NobiliDegustatore: Roberto Giuliani
Valutazione: @@@@
Data degustazione: 09/2019


Tipologia: IGT bianco
Vitigni: greco bianco
Titolo alcolometrico: 14%
Produttore: TENUTA TERRE NOBILI – di Lidia Matera
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: da 10 a 15 euro


La famiglia a cui appartiene il greco ha poco da invidiare a quella della malvasia, sono davvero tante le diverse varietà e non tutte facili da incasellare. Tenendo conto della zona in cui ci troviamo, ovvero la provincia di Cosenza, si tratta con tutta probabilità di greco bianco, che non ha parentela con il greco di Tufo, semmai con la malvasia delle Lipari e di Sardegna. È curioso, ma inevitabilmente legato a fattori storici e culturali, come i greci, le malvasie e i trebbiani, si siano spesso intersecati, mescolati, fino a confondersi, costringendo gli ampelografi a districarsi a fatica da questo guazzabuglio, ancora oggi non del tutto risolto.
Il Santa Chiara è ottenuto con il contributo del greco bianco, Lidia Matera da sempre ha condotto il vigneto in modo che producesse poca uva, infatti le rese raramente superano i 50 quintali per ettaro. La vinificazione e la maturazione si svolgono in acciaio, il risultato è un vino dal colore dorato luminoso e bouquet davvero gradevole, inizialmente molto floreale, con richiami a zagara, ginestra e gelsomino; poi emerge il frutto, arancia gialla, leggero pompelmo, lychee, pesca dalla polpa bianca.
All’assaggio è fresco e stimolante, con un bel frutto pieno che ritorna, non manca di una certa finezza d’insieme, una scia sapida accompagna il finale dai chiari riverberi minerali.
Quattro chiocciole piene.

RECENTI

  • Bastian Rosso 2018

    Bastian Rosso 2018

  • Carmignano Riserva Le Farnete 2008

    Carmignano Riserva Le Farnete 2008

  • Aglianico del Vulture Superiore Calaturi 2014

    Aglianico del Vulture Superiore Calaturi 2014

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2019 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati
È vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani