Rosso d’Arnaldo 2008

Degustatore: Roberto Giuliani Valutazione: @@@@
Data degustazione: 09/2010


Tipologia: IGT Rosso
Vitigni: prugnolo gentile 60%, canaiolo nero 15%, mammolo 15%, colorino 5%, pulcinculo 5%
Titolo alcolometrico: 13 %
Produttore: CROCIANI
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: da 7,50 a 10 euro


Quando si parla della cantina Crociani, si pensa al Nobile di Montepulciano, al Vinsanto, al Rosso, ed è giusto, poiché sono vini splendidi che non deludono mai. Ma nella gamma che cura Susanna, ci sono altri vini che non vanno assolutamente dimenticati, come il Segreto di Giorgio, nato per ricordare il fratello scomparso prematuramente, un vino sicuramente diverso ma non meno affascinante, o il beverino Caggiolino Bianco e Rosso, il sempre piacevole Chianti Colli Senesi. Ma da molto tempo viene prodotto anche un altro vino che, ingiustamente, rischia di passare in secondo piano: è il Rosso d’Arnaldo, che il “Cantastorie”, ovvero il babbo di Giorgio e Susanna, ricavava dal Poggetto delle Caggiole, da uve assolutamente tipiche del territorio e con metodi tradizionali che affondano nella storia di questi luoghi. Susanna ha giustamente continuato a farlo, nasce da prugnolo gentile, canaiolo nero, mammolo, colorino e pulcinculo, subisce una bella macerazione di tre settimane, matura un anno in botti di rovere di Slavonia e per altri 6 mesi in barrique. Il colore rubino del 2008 ci spinge a pensare alla ciliegia matura, ai lamponi, alle amarene, alle susine rosse, ai corbezzoli, che si mescolano alla viola mammola, alla rosa, al tamarindo, a delicate speziature in formazione, cannella, pepe rosa. In bocca senti la grande freschezza che contamina i sensi, la croccantezza del frutto, una dolcezza non sfrontata ma corroborata da accenti piccanti, addirittura agrumati, con rintocchi di cacao e liquirizia nel lungo finale. Il tannino? E’ lì a ricordarci la sua importanza, ma senza travolgerci, bensì con la fierezza contadina fatta di mani callose e sguardi diretti, sinceri. E’ un bere gioioso, liberatorio, un invito alla libagione in assoluta compagnia, magari giù, nella cantina di Susanna, fra salumi e formaggi appena tagliati, tortelli al vino e gustose carni toscane.
Chi produce questo vino?
Inserisci Vino
Ricerca

RECENTI

  • Valdobbiadene Prosecco Superiore Brut Cuvée del Fondatore 2016

    Valdobbiadene Prosecco Superiore Brut Cuvée del Fondatore 2016

  • Lambrusco Grasparossa di Castelvetro

    Lambrusco Grasparossa di Castelvetro

  • Prosecco Extra Dry

    Prosecco Extra Dry

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2017 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani