Prosecco Dry Millesimato 2009

Degustatore: Roberto Giuliani Valutazione: @@@
Data degustazione: 05/2010


Tipologia: DOC bianco spumante
Vitigni: prosecco
Titolo alcolometrico: 11,5 %
Produttore: CA’ DI RAJO – Azienda Agricola di Cecchetto Bortolo
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: da 5,00 a 7,50 euro


Come molti sapranno il prosecco è un vitigno storico della zona di Conegliano e Valdobbiadene, tanto che proprio qui è riuscito a conquistare l’ambita Docg. Il vitigno però è diffuso in tutta la regione veneta, oltre che in una piccolissima area del Carso friulano con il nome di glera, pertanto è stato possibile ottenere la Doc Prosecco per i vini prodotti nelle province di Belluno, Padova, Treviso, Vicenza e Venezia per il Veneto, Gorizia, Pordenone, Trieste e Udine per il Friuli. Qui siamo nel trevigiano, più precisamente nella frazione Rai situata all’estremità settentrionale del comune di San Polo di Piave, conosciuta per essere stato uno dei numerosi insediamenti della famiglia degli Ezzelini tra l’XI e il XIII secolo. Il Prosecco Millesimato Dry 2009 è prodotto con uve provenienti da vigneti che si trovano esclusivamente nella provincia di Treviso, per questo motivo riporta in etichetta, a fianco della denominazione, il nome della città (l’altra provincia che è consentito riportare in etichetta è Trieste). Presenta un colore giallo paglierino medio, una bella spuma abbondante e il perlage è composto da poche ma finissime colonnine di bollicine. Sul piano olfattivo si percepisce subito una nota di ananas maturo, seguita da richiami floreali di glicine, poi albicocca e pera matura, leggerissimo miele di acacia. Al gusto è molto piacevole, leggermente dolce, con buon sostegno acido e una giusta persistenza, con finale fruttato e delicatamente sapido.

RECENTI

  • Prosecco Extra Dry

    Prosecco Extra Dry

  • Prosecco Brut

    Prosecco Brut

  • VIGNA BELVEDERE

    VIGNA BELVEDERE

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2017 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani