Prosecco di Valdobbiadene Superiore di Cartizze 1999

Degustatore: laVINIum Valutazione: @@
Data degustazione: 11/2000


Tipologia: DOC bianco spumante
Vitigni: prosecco
Titolo alcolometrico: 11 %
Produttore: BISOL – Azienda Agricola Bisol Desiderio & Figli
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: da 10 a 15 euro


Esame visivo: Brillante, giallo paglierino scarico con riflessi verdolini, perlage con bollicine abbastanza numerose, fini e persistenti. Esame olfattivo: Abbastanza intenso, il primo impatto e’ in interessante equilibrio tra il vegetale, floreale ed il fruttato che ricorda la pera verde e succosa che si mangia d’estate, accompagnata da fiori bianchi di biancospino e mandorlo. Le sensazioni sono fini ed abbastanza persistenti. Esame gustativo: Quasi in equilibrio tra tutte le sue componenti, ha piccola nota zuccherina da spumante Dry, di debole/medio corpo, e’ al palato di vivace austerita’. In linea con gli interessanti sentori olfattivi, ha finale fresco e gradevolmente piccante nel naso. E’ media la persistenza gusto-olfattiva. Stato evolutivo: Pronto. Giudizio finale: Leggermente piu’ severo ed austero del suo fratello “minore” Vigneti del Fol, ed anche del suo predecessore della scorsa annata, non per questo meno interessante. Va’ di moda come aperitivo, e’ ottimo come fuori pasto accompagnato da dolcetti da forno, ma puo’ accompagnare l’intero pasto se abbinato a cibi quali paste e fagioli, zuppe di funghi e preparazioni di funghi in genere, formaggi grassi e delicati quali Taleggio, Quartirolo, un locale Asiago fresco e preparazioni che annoverano il radicchio trevigiano tra le sue componenti quali un bel risotto al radicchio.

RECENTI

  • Rosato 2016

    Rosato 2016

  • Chianti Puro 2016

    Chianti Puro 2016

  • Bianco del Mulino 2016

    Bianco del Mulino 2016

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2017 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani