Pier delle Vigne 2003

botro_pierdellevigne03Degustatore: Roberto Giuliani Valutazione: @@@@
Data degustazione: 02/2010


Tipologia: IGT Rosso
Vitigni: aglianico 60%, montepulciano 40%
Titolo alcolometrico: 14 %
Produttore: BOTROMAGNO
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: da 15 a 25 euro


Beh, se qualcuno continua a pensare che la 2003 ha generato solo vini da bere in fretta perché già fin troppo maturi, ecco un esempio che può rimettere tutto in discussione. Siamo nel 2010, il Pier delle Vigne si giova di 24 mesi di barrique, non so quanta permanenza in bottiglia, ma sicuramente sette anni, se la materia prima non è più che buona, sono sufficienti a mandare il vino a carte quarantotto, o quantomeno a tirarne fuori tutti i limiti. Così non è in questo caso, dove troviamo ancora un bel colore rubino intenso con unghia che vira appena al granato, trama olfattiva intensa di ribes nero, amarena, marasca mature e solo in parte in confettura, toni di cacao, cannella, spezie dolci, cenni di china e rabarbaro. Al palato non ha un corpo mastodontico, al contrario esprime un grande equilibrio, un tannino setoso e ormai perfettamente fuso con la polpa fruttata e le spezie, forse l’acidità non è pimpante come negli altri vini, ma mi sembra davvero poca cosa tendendo conto del millesimo. Chiude con leggeri richiami di sottobosco e funghi, in un finale lungo e di bella morbidezza.

RECENTI

  • Valdobbiadene Prosecco Superiore Brut Cuvée del Fondatore 2016

    Valdobbiadene Prosecco Superiore Brut Cuvée del Fondatore 2016

  • Lambrusco Grasparossa di Castelvetro

    Lambrusco Grasparossa di Castelvetro

  • Prosecco Extra Dry

    Prosecco Extra Dry

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2017 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani