Piemonte Albarossa Cariò 2011

Degustatore: Roberto Giuliani
Valutazione: @@@@
Data degustazione: 04/2016


Tipologia: DOC Rosso
Vitigni: albarossa
Titolo alcolometrico: 15 %
Produttore: LA TRIBULEIRA
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: da 15 a 25 euro


Chatus e Barbera hanno dato vita nel lontano 1938 all’Incrocio XV/31 effettuato dal prof. Giovanni Dalmasso, un vitigno che negli ultimi anni sta destando sempre maggiore interesse. La versione 2011 del Cariò, passato da Doc Langhe Rosso a Doc Piemonte, dove il vitigno è riconosciuto e può essere menzionato in etichetta, ha un colore fitto e impenetrabile e un bouquet intenso e avvolgente di frutta scura appena matura, liquirizia, tabacco, cardamomo, venature balsamiche, cacao, prugna, carruba. Al palato è altrettanto intenso e ha una materia importante, dove freschezza e dolcezza di frutto ben nascondono la notevole alcolicità, mentre il tannino appare già ben integrato, rendendo il sorso coinvolgente e profondo, lungo, dall’ampio ritorno aromatico. Molto vicino alla quinta chiocciola.

RECENTI

  • Coste della Sesia Nebbiolo Castleng 2015

    Coste della Sesia Nebbiolo Castleng 2015

  • Olevano Romano Cesanese Collepazzo 2014

    Olevano Romano Cesanese Collepazzo 2014

  • Cesanese del Piglio Collefurno 2014

    Cesanese del Piglio Collefurno 2014

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2018 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani