Orcia Rosso Abelardo 2003

Degustatore: laVINIum Valutazione: @@@
Data degustazione: 04/2005


Tipologia: DOC Rosso
Vitigni: sangiovese
Titolo alcolometrico: 14 %
Produttore: PODERE PAGANICO – Azienda Agricola
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: da 10 a 15 euro


Lieve variazione sul tema “sangiovese”, ottenuto da uve cresciute a Montalcino ma vinificate e proposte secondo il disciplinare della nuova denominazione Orcia, l’Abelardo si presenta nel calice con un bel rosso rubino vivace, concentrato senza esagerare, ma abbastanza da tingere di rosa le pareti del calice al suo roteare. Gli archetti che si formano sono fitti e lenti nello scendere, indice di tenore alcolico degno di un’annata come la 2003, che prepara il naso ad una elevata intensità. Infatti è intenso, evoluto, comunque fine e di buona complessità: le note di frutta rossa e nera matura, quali le ciliegie sotto spirito e le more, si intersecano mirabilmente a note speziate di noce moscata e balsamiche di cuoio ed eucalipto. Al gusto conferma una struttura morbida e decisa. E’ un vino caldo, di medie morbidezza e freschezza, dal tannino evidente ma ben smussato dalla struttura generale, saporito, nel complesso equilibrato e con un finale nel quale i frutti di bosco evolvono verso note di confettura, enfatizzate da una robustezza alcolica che indugia nel retronaso, forse fin troppo, ma che è riproduzione fedele di un’annata contraddistinta da siccità e caldo torrido.

RECENTI

  • Valdobbiadene Prosecco Superiore Brut Cuvée del Fondatore 2016

    Valdobbiadene Prosecco Superiore Brut Cuvée del Fondatore 2016

  • Lambrusco Grasparossa di Castelvetro

    Lambrusco Grasparossa di Castelvetro

  • Prosecco Extra Dry

    Prosecco Extra Dry

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2017 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani