Nebbiolo d’Alba Parigi 2011

Degustatore: Roberto Giuliani Valutazione: @@@@
Data degustazione: 10/2013


Tipologia: DOC Rosso
Vitigni: nebbiolo
Titolo alcolometrico: 14,5 %
Produttore: MAURO SEBASTE
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: da 10 a 15 euro


Non venitemi a raccontare che il Nebbiolo d’Alba è un vino di ricaduta! Può darsi che qualcuno utilizzi uve di minor pregio, ma quando ti trovi di fronte ad un vino come questo benedici che esista l’alternativa al Barolo! Perché questa è la bottiglia che si svuota a tavola con pericolosa velocità, stimola tutti i sensi in modo uniforme, come quando al tramondo si accendono all’unisono le luci di un intero quartiere. Nulla è fuori posto, una miscellanea di profumi e aromi che guadagnano velocemente spazio, costringendoti ad accorgerti di lui, non importa se stai chiacchierando con amici o vedendo un buon film, devi prestargli attenzione, è lui che tiene banco. Il profilo visivo rivela un chiaro granato di buona trasparenza con ricordi rubini, trama olfattiva molto particolare e fresca, con note di piccoli fiori e ciliegia, leggerissimi fieno e buccia di giuggiola, erbe aromatiche, fogliame secco, una punta di arancia rossa e bei riflessi balsamici. Al palato rivela una grande freschezza e un tannino di misura, incisivo quel tanto che serve a dare sostegno ad una struttura buona ma orientata ad una grande bevibilità e scorrevolezza, anche in questo caso l’alcol si percepisce solo per la contenuta sensazione pseudocalorica. Quattro chiocciole alte.

RECENTI

  • Chianti Puro 2016

    Chianti Puro 2016

  • Bianco del Mulino 2016

    Bianco del Mulino 2016

  • Pachàr 2016

    Pachàr 2016

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2017 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani