Langhe Nascetta 2014

Degustatore: Roberto Giuliani Valutazione: @@@@
Data degustazione: 04/2016


Tipologia: DOC Bianco
Vitigni: nascetta
Titolo alcolometrico: 12,5 %
Produttore: LA TRIBULEIRA
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: da 10 a 15 euro


Non c’è alcun dubbio, dopo il timorasso è la nascetta il vitigno a bacca bianca piemontese che sta suscitando maggiore interesse, tanto che in pochi anni sono aumentate in modo esponenziale le aziende che hanno impiantato questo vitigno, raggiungendo un numero ragguardevole. Non è un caso, infatti, che sia stato organizzato un evento specifico, attaccato a Nebbiolo Prima, che ormai sembra consolidato e apprezzato, a testimonianza del fatto che stanno nascendo vini di personalità, il cui stile non è fortunatamente univoco. Del resto sarebbe strano non essere in piena sperimentazione, per saggiare tutte le potenzialità e i limiti della nascetta. A distanza di cinque anni, torno a raccontarvi di quella prodotta da La Tribuleira a Santo Stefano Belbo, vinificata in modo tradizionale con una breve macerazione e maturazione solo in acciaio. Presenta un colore paglierino luminoso e un bouquet dai toni floreali spiccati, erbe aromatiche, cedro, lime, leggera nespola, susina. L’impatto al gusto è molto gradevole, fresco, con una buona vena sapida e un frutto che torna esprimendo una buona rotondità, nel finale richiama anche una componente più esotica del frutto. Sarebbe interessante seguirne l’evoluzione, nel dna sembra averne le potenzialità.

RECENTI

  • Valdobbiadene Prosecco Superiore Brut Cuvée del Fondatore 2016

    Valdobbiadene Prosecco Superiore Brut Cuvée del Fondatore 2016

  • Lambrusco Grasparossa di Castelvetro

    Lambrusco Grasparossa di Castelvetro

  • Prosecco Extra Dry

    Prosecco Extra Dry

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2017 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani