Langhe Nascetta 2010

Degustatore: Roberto Giuliani Valutazione: @@@@
Data degustazione: 06/2011


Tipologia: DOC Bianco
Vitigni: nascetta
Titolo alcolometrico: 12,5 %
Produttore: LA TRIBULEIRA
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: da 5,00 a 7,50 euro


Con l’annata 2010 il Langhe Bianco dell’azienda La Tribuleira acquisisce il nome del vitigno con cui è prodotto, entrato a pieno diritto fra quelli della Doc Langhe: Nascetta. Di quest’uva abbiamo parlato spesso, citando in particolare i primi che l’hanno utilizzata nell’area di Novello dove sembra sia stanziale da molto tempo, ovvero Elvio Cogno e Le Strette. Oggi sta acquisendo sempre maggiore interesse e sono molti i produttori che la stanno impiantando, ma La Tribuleira a Santo Stefano Belbo la coltiva da parecchi anni nella Vigna San Maurizio. Questo bianco dal colore paglierino carico con riflessi dorati merita attenzione per i profumi decisamente particolari, lo spazio iniziale è occupato dalle note floreali che si mescolano a quelle di erbette aromatiche quali salvia e santoreggia, basta un po’ di ossigenazione ed ecco arrivare anche il frutto, fresco, c’è la pera, la susina, la pesca bianca e un delicato effluvio agrumato. La parola che mi viene istintiva all’assaggio è saporito, questo perché ha un impatto subito avvolgente e sapido con una giusta sferzata di freschezza e un frutto croccante e succoso, con l’agrume che ritorna qui più evidente ma in bilico fra l’ananas e il cedro. Il finale si mantiene a lungo lasciando una sensazione molto piacevole che stimola l’appetito. Quattro chiocciole confermate.

RECENTI

  • Sforzato di Valtellina Runco de Onego 2013

    Sforzato di Valtellina Runco de Onego 2013

  • Taurasi 2010

    Taurasi 2010

  • Valtellina Superiore Pietrisco 2013

    Valtellina Superiore Pietrisco 2013

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2017 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani