Greco di Tufo Contrada Marotta 2010

Degustatore: Roberto Giuliani Valutazione: @@@@
Data degustazione: 09/2012


Tipologia: DOCG Bianco
Vitigni: greco di Tufo
Titolo alcolometrico: 13,5 %
Produttore: VILLA RAIANO
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: da 15 a 25 euro


Ed eccoci al terzo vino della linea “Vigne”, in questo caso da uve greco di Tufo provenienti dalla contrada Marotta in comune di Montefusco. La versione 2009 mi aveva convinto molto per il carattere ben delineato e una carica espressiva ragguardevole. Dei tre vini questo è quello le cui uve si trovano più in alto, siamo a 600-650 metri s.l.m., zona ventilata e fresca con ottime escursioni termiche. I disciplinari, non è un segreto, vengono elaborati facendo riferimento alle cantine più grosse, quelle che fanno i numeri e, proprio per questo motivo, necessitano di rese più alte. Ecco allora che la produzione massima di uva ad ettaro è di 100 quintali, mentre il Contrada Marotta si ferma a 60, il che la dice lunga sul diverso approccio in vigna. Ne ha tutto da guadagnare il vino, che presenta un bel colore paglierino carico con leggeri richiami dorati, il ventaglio di profumi è caratterizzato da richiami floreali di ginestra, frutta gialla, pesca, leggero ananas maturo, cedro, poi nespola, nocciola, rintocchi di erbe aromatiche. Ben fatto all’assaggio, ricco di sapore, l’attacco è molto incisivo e presenta una bella polpa sorretta da buona vena acida, forse è un po’ frenato sulla lunghezza, ma ha una bella sapidità ed un equilibrio già ben definito. Un gran bel risultato che lo colloca parecchio in alto.

RECENTI

  • Valdobbiadene Prosecco Superiore Brut Cuvée del Fondatore 2016

    Valdobbiadene Prosecco Superiore Brut Cuvée del Fondatore 2016

  • Lambrusco Grasparossa di Castelvetro

    Lambrusco Grasparossa di Castelvetro

  • Prosecco Extra Dry

    Prosecco Extra Dry

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2017 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani