Ghemme dei Mazzoni 2004

Degustatore: Roberto Giuliani Valutazione: @@@@@
Data degustazione: 06/2008


Tipologia: DOCG Rosso
Vitigni: nebbiolo
Titolo alcolometrico: 14 %
Produttore: TIZIANO MAZZONI
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: da 15 a 25 euro


C’è qualcosa di speciale nel Ghemme di Tiziano Mazzoni, qualcosa che me ne ha fatto innamorare sin dal primo assaggio effettuato due anni e mezzo fa. Eleganza, sicuramente, ma anche una pulizia e una qualità di profumi che non possono lasciare indifferenti. Come avevo previsto l’anno passato, la versione 2004 torna a livelli molto alti, anzi altissimi, anche superiori al già eccellente 2001. Qui tutto sembra aver trovato una dimensione ottimale: c’è ampiezza e finezza, struttura, un tannino superbo, preciso, fitto eppure di straordinaria dolcezza, freschezza, un frutto pieno e avvolgente, grande sapidità, possibilità evolutive certe, non avrà, ne sono sicuro, problemi almeno per i prossimi vent’anni. Il quadro è chiaro, sin dal colore granato compatto e luminoso, il bouquet è di gran classe, da vero nebbiolo di razza, con note che spaziano dalla rosa canina alla viola, dalla ciliegia alla prugna, alla liquirizia, al tabacco, al cuoio, sfumature di china, sotto una trama terrosa e di sottobosco, fino a sensazioni che sono già premessa per il futuro goudron. Al palato ha una massa maggiore del 2001, eppure non ne sembra minimamente appesantito, la setosità del tannino e il frutto rotondo e ricco di polpa ne fanno un vino di grande bevibilità già ora, la persistenza lunga e sapida conferma la sua notevole qualità. Da non lasciarselo scappare.

RECENTI

  • Pachàr 2016

    Pachàr 2016

  • FATTORIA LAVACCHIO – Agricola Lavacchio

    FATTORIA LAVACCHIO – Agricola Lavacchio

  • Lacryma Christi del Vesuvio Rosso Territorio de’ Matroni 2015

    Lacryma Christi del Vesuvio Rosso Territorio de’ Matroni 2015

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2017 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani