Ghemme dei Mazzoni 2003

Degustatore: Roberto Giuliani Valutazione: @@@@
Data degustazione: 06/2015


Tipologia: DOCG Rosso
Vitigni: nebbiolo
Titolo alcolometrico: 14 %
Produttore: TIZIANO MAZZONI
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: da 15 a 25 euro


I grandi vini si vedono da come affrontano le annate difficili, la 2003 è stata indubbiamente dura per il caldo torrido che ha abbracciato senza pietà tutta l’estate, ma decisamente migliore della 2002, per la quale Tiziano ha pensato bene di non produrre il Ghemme. Il limite di questo millesimo è dato da un’alcolicità più elevata, un grado in più rispetto al 2001, e da toni indubbiamente più maturi, meno eleganti. Eppure, nonostante questo, il vino fa una gran bella figura, mostrando un granato compatto e un corredo di profumi per nulla appesantito: qui svettano la prugna e la ciliegia sotto spirito, la liquirizia, le note eteree sono molto contenute e si coglie ancora qualche spunto floreale, poi sottobosco, humus, ginepro, sandalo e una non trascurabile vena balsamica. Al palato rivela una buona freschezza e un corpo affatto stanco, c’è sapidità e il frutto non è minimamente cotto, anzi, stupisce per l’ottimo equilibrio espressivo, solo l’alcol sottrae qualcosa all’eleganza e alla piacevolezza di beva, ma è davvero un piccolo neo per un’annata come questa.

RECENTI

  • Inzolia 2016

    Inzolia 2016

  • Masseria Cacciagalli 2012

    Masseria Cacciagalli 2012

  • Mille 2015

    Mille 2015

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2018 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani