Ghemme 1998

Degustatore: Maurizio Taglioni Valutazione: @@@@
Data degustazione: 11/2002


Tipologia: DOCG Rosso
Vitigni: nebbiolo, vespolina, uva rara
Titolo alcolometrico: 12,5 %
Produttore: CANTALUPO – Antichi Vigneti di Cantalupo di Alberto Arlunno
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: da 10 a 15 euro


Un vero Ghemme, accordo perfetto tra frutto e spezie in un contesto di ampie sensazioni, giustamente intense, persistenti. Il colore è quello granato tipico, non molto concentrato, sincero e senza cedimenti. L’olfatto è austero ma accattivante, minimalista da sempre e non per moda, di ciliegia sotto spirito, di sottobosco, di rosmarino, appena esterificante. In bocca scorre lieve e piacevole, caldo e morbido, ma anche sostenuto da nerbo acido in evidenza che lo rende sottile. Il finale è molto persistente, di ciliegia sotto spirito, di erbe aromatiche fresche, sempre accompagnate dalla lieve esterificazione. Piace e non appaga, vino che ben rappresenta l’alto Piemonte, da sorseggiare verso fine pasto, accompagnando secondi di carni rosse, brasati e formaggi saporosi, anche stagionati. Da servirsi a 18° nei classici bicchieri panciuti.

RECENTI

  • Sforzato di Valtellina Runco de Onego 2013

    Sforzato di Valtellina Runco de Onego 2013

  • Taurasi 2010

    Taurasi 2010

  • Valtellina Superiore Pietrisco 2013

    Valtellina Superiore Pietrisco 2013

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2017 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani