Fiano di Avellino Ventidue 2009

Degustatore: Roberto Giuliani Valutazione: @@@@
Data degustazione: 02/2011


Tipologia: DOCG Bianco
Vitigni: fiano
Titolo alcolometrico: 13,5 %
Produttore: VILLA RAIANO
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: da 15 a 25 euro


Ventidue semplicemente perché questa è la distanza in km tra la cantina aziendale e la vigna da cui nasce questo Fiano di Avellino. Il territorio è quello su cui sorge il comune di Lapio, le vigne, esposte a sud-est a un’altitudine di 450 metri, si trovano il località “Arianello” e “Campore”, le piante hanno un’età media di 35 anni e sono allevate a cordone speronato, guyot e pergola avellinese. Macerazione sulle bucce, vinificazione interamente in acciaio e nessun uso di legni per l’affinamento, filosofia che viene applicata credo a tutti i vini bianchi aziendali. La versione 2009 ci mostra un colore paglierino intenso dai riflessi cristallini, mentre la traccia odorosa si discosta immediatamente dalle caratteristiche descritte per il Greco di Tufo, tipicamente più erbacee; qui è invece stupendamente fruttato e non solo, non passa inosservata la nocciola, sfumature floreali di gelsomino e lantana, screziature di melannurca, cedro, susina bianca, erba limoncella ed eleganti tocchi minerali. Grande energia al palato, acidità ma soprattutto accenti salini, quasi salmastri, ricco e quasi grasso, equilibrato, persistente, complesso, un gran bel vino che si avvicina pericolosamente alle cinque chiocciole.

RECENTI

  • Valdobbiadene Prosecco Superiore Brut Cuvée del Fondatore 2016

    Valdobbiadene Prosecco Superiore Brut Cuvée del Fondatore 2016

  • Lambrusco Grasparossa di Castelvetro

    Lambrusco Grasparossa di Castelvetro

  • Prosecco Extra Dry

    Prosecco Extra Dry

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2017 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani