Falanghina del Sannio Sant’Agata dei Goti 2015

Degustatore: Roberto Giuliani Valutazione: @@@@
Data degustazione: 02/2017


Tipologia: DOC Bianco
Vitigni: flanghina
Titolo alcolometrico: 12,5 %
Produttore: MUSTILLI – Azienda Agricola Mustilli
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: da 7,50 a 10 euro


La falanghina poi, come vi scrissi un paio d’anni fa, è davvero un simbolo per questa azienda, Leonardo Mustilli nel 1976 puntò con convinzione a questo vitigno, dimostrando nel tempo che non è di serie b rispetto ai più noti fiano e greco. Questa versione è vinificata e maturata esclusivamente in acciaio, ma gode di un periodo di tre mesi a contatto con le fecce fini, con occasionali bâtonnage. Per questo vino è stato scelto il tappo a vite, che in Italia fatica ancora ad essere scelto, per via del quasi incurabile “mal di sughero”, da tempo superato in altri Paesi, poiché la sua efficacia è stata ampiamente dimostrata, non solo, ma con il passare degli anni si sta scoprendo che non impedisce ai vini di avere una loro evoluzione, senza improvvise derive ossidative. Il vino ha colore giallo paglierino lucente, profuma di susina, pesca bianca e mela, ma anche fiori d’arancio, agrumi e un leggero sottofondo di mandorla. Al palato è fresco e scattante, con una bella vena sapida e agrumata che accompagna le sensazioni, ha una finezza espressiva che lo rende elegante e godibile, perfetto a tavola con una buona frittura di alici, verdure in pastella, spaghetti allo scoglio, ricciola al forno con patate.

RECENTI

  • Bianco del Mulino 2016

    Bianco del Mulino 2016

  • Pachàr 2016

    Pachàr 2016

  • FATTORIA LAVACCHIO – Agricola Lavacchio

    FATTORIA LAVACCHIO – Agricola Lavacchio

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2017 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani