Colline Novaresi Barbera 1999

Degustatore: laVINIum Valutazione: @@
Data degustazione: 12/2001


Tipologia: DOC Rosso
Vitigni: barbera
Titolo alcolometrico: 12,5 %
Produttore: BIANCHI – Azienda Agricola Biologica Bianchi
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: fino a 5,00 euro


Esame visivo: Cristallino, rosso rubino luminoso di media profondità, abbastanza constistente. Esame olfattivo: E’ intenso e di buona persistenza: ammantato da un’iniziale e piacevole vinosità, si schiude a profumi floreali di violetta e rosa e fruttati di ciliegia rossa e amarena. La qualità è fine. Esame gustativo: Secco, abbastanza caldo > caldo, di medio corpo; al palato emerge subito la vena acida, confermata da una leggera presenza di CO2; i tannini sono sottili, poco aggressivi, come ci si aspetta da una Barbera; c’è una buona presenza di sapidità a dare piacevolezza al gusto; il corpo è coerente, esprime gioia, allegria; in bocca è intenso e di buona persistenza, il finale pulito, leggermente amaricante. La qualità si conferma fine. Stato evolutivo: Pronto. Giudizio finale: Una Barbera tutta da bere, tradizionale nella sua piacevolezza immediata, sin dal profumo, nitido, pulito e caratteristico. Non è concepita per durare a lungo, ma da questa tipologia non ce lo si deve aspettare. Si presta a meraviglia come vino da tutto pasto. Abbinamenti: Provatela con terrina di fagiano, pasta all’uovo con ragù di faraona, involtini di vitello ripieni, piccione al forno..

RECENTI

  • Sforzato di Valtellina Runco de Onego 2013

    Sforzato di Valtellina Runco de Onego 2013

  • Taurasi 2010

    Taurasi 2010

  • Valtellina Superiore Pietrisco 2013

    Valtellina Superiore Pietrisco 2013

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2017 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani