Cirò Rosso Classico 1999

cirlibDegustatore: laVINIum
Valutazione: @@
Data degustazione: 04/2001


Tipologia: DOC Rosso
Vitigni: gaglioppo
Titolo alcolometrico: 13 %
Produttore: LIBRANDI – Casa Vinicola Librandi Antonio Cataldo & Nicodemo
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: fino a 5,00 euro


Esame visivo: Cristallino, rosso rubino con unghia tendente al granato, di media concentrazione e media trasparenza, lacrime fitte, abbastanza larghe e lente nello scendere. Esame olfattivo: Olfatto caldo e speziato tipico del Gaglioppo, di visciola scurissima, olive nere, fichi secchi al cioccolato, conditi da noce moscata e foglie balsamiche di alloro ed eucaliptolo. In un contesto intenso, di media persistenza e buona finezza. Esame gustativo: Secco, caldo, abbastanza morbido, ben bilanciato da freschezza, ha trama tannica fitta, dolce ed appena astringente. Poco/abbastanza sapido, è vino di giusto corpo e di grande intensità da buon vino del sud. Il finale è dominato dalla sensazione calda (bere fresco), abbastanza persistente ed abbastanza fine. Stato evolutivo: Pronto. Giudizio finale: Vino che sa di sole, da bersi fresco, accompagnando cibi succulenti e di buona acidità, come primi piatti conditi con sughi di carne, o secondi piatti cucinati in umido, sempre con il pomodoro, anche lui rosso, scrigno pieno del calore del sole. Prezzo accattivante. Esame visivo: Cristallino, rosso rubino con unghia tendente al granato, di media concentrazione e media trasparenza, lacrime fitte, abbastanza larghe e lente nello scendere. Esame olfattivo: Olfatto caldo e speziato tipico del Gaglioppo, di visciola scurissima, olive nere, fichi secchi al cioccolato, conditi da noce moscata e foglie balsamiche di alloro ed eucaliptolo. In un contesto intenso, di media persistenza e buona finezza. Esame gustativo: Secco, caldo, abbastanza morbido, ben bilanciato da freschezza, ha trama tannica fitta, dolce ed appena astringente. Poco/abbastanza sapido, è vino di giusto corpo e di grande intensità da buon vino del sud. Il finale è dominato dalla sensazione calda (bere fresco), abbastanza persistente ed abbastanza fine. Stato evolutivo: Pronto. Giudizio finale: Vino che sa di sole, da bersi fresco, accompagnando cibi succulenti e di buona acidità, come primi piatti conditi con sughi di carne, o secondi piatti cucinati in umido, sempre con il pomodoro, anche lui rosso, scrigno pieno del calore del sole. Prezzo accattivante.

RECENTI

  • Erbaluce di Caluso Passito Talin 2013

    Erbaluce di Caluso Passito Talin 2013

  • Igitì 2017

    Igitì 2017

  • Erbaluce di Caluso Spumante Brut Metodo Classico 2015

    Erbaluce di Caluso Spumante Brut Metodo Classico 2015

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2018 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani