Cellatica Superiore “Mestriner & Bolzoni” 2004

Degustatore: laVINIum Valutazione: @@@
Data degustazione: 04/2008


Tipologia: DOC Rosso
Vitigni: barbera 30%, marzemino 30%, incrocio terzi n°1 25%, schiava gentile 5%, cabernet sauvignon 5%, merlot 5%
Titolo alcolometrico: 12,5 %
Produttore: CA’ DEL VENT – Azienda Vinicola Cà del Vént
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: da 10 a 15 euro


Il lavoro in vigna è fondamentale per la riuscita di un buon vino; nonostante il disciplinare di questa poco conosciuta denominazione consenta una resa media per ettaro di 115 quintali che scendono a 100 per la versione Superiore, qui si lavora con obiettivi diversi, indubbiamente votati alla qualità, elevata densità di ceppi per ettaro (mediamente 7000) e una riduzione delle rese fino a 60 q/ha. Una filosofia che consente di ottenere una buona compensazione delle perdite in produzione per pianta grazie ad una maggiore fittezza, ma soprattutto che consente una maggiore concentrazione di sostanze all’interno dell’acino, con la garanzia di ottenere sempre una buona gradazione alcolica senza dover ricorrere a interventi tecnici di cantina. Il “Mestriner & Bolzoni”, dopo il periodo di vinificazione in acciaio passa 12 mesi in barriques a media tostatura e grana extrafine. La versione 2004 presenta un colore molto acceso, rubino intenso con belle venature violacee, un bouquet che non nasconde il contributo del legno ma senza rimanerne sovrastato, si passa dalla viola alla confettura di amarene, al mirtillo, poi si fa apprezzare per sfumature di mallo di noce e mandorla amara, richiami all’anice stellato, al tamarindo, al cardamomo, al chiodo di garofano, note decise di polvere da sparo, liquirizia, cannella, noce moscata, bastoncino di vaniglia, sfumature di cuoio e un finale appena vegetale di muschio e fogliame umido. Al palato denota subito una spiccata freschezza, slancio espressivo e un tannino fine ma ben saldo, una buona materia che restituisce, oltre alle percezioni avute all’olfatto, una più marcata nota di peperone. Il finale esprime con chiarezza la sua condizione iniziale di gioventù e una buona prospettiva evolutiva. Sfiora le quattro chiocciole.

RECENTI

  • Chianti Puro 2016

    Chianti Puro 2016

  • Bianco del Mulino 2016

    Bianco del Mulino 2016

  • Pachàr 2016

    Pachàr 2016

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2017 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani