CASAL DRAGONE

logo Casal DragoneIndirizzo: Contrada Pietrapenta, Strada Provinciale Papalione – 75100 Matera
Cell: +39 328 3746115
Sito: casaldragone.it
Email: info@casaldragone.it


laVINIum 11/2020
La famiglia Dragone, azienda che risiede a Matera dal lontano 1882, produce vino da molti anni; già nel 1920 aveva una propria cantina, che divenne ben presto uno dei punti di riferimento nella provincia lucana. La prima etichetta risale al 1955 (parbleu! Quando sono nato io…), successivamente vengono acquistati altri 35 ettari di terreno.
Nel 2013 Cataldo (per gli amici semplicemente Aldo) decide di seguire la parte agrituristica (con la moglie Carmela e la figlia Luigia) e dare vita a una piccola linea di propri vini. Non stupitevi, quindi, se facendo una ricerca online scoprirete che coesistono “Casal Dragone” e “F.lli Dragone”, allo stesso indirizzo, si tratta semplicemente di una gestione separata di attività.

Casal Dragone

L’agriturismo è realmente tale, infatti ha una propria produzione agroalimentare ed è possibile acquistare orecchiette, cavatelli, strascinate, taralli, ceci bianchi e neri, marzapane, semola rimacinata e integrale, mi sembra giusto segnalarvelo; inoltre dispone di alcune camere spaziose e un servizio ristorazione con i prodotti tipici del territorio materano. Un ottimo punto di riferimento se decideste di andare a visitare la bellissima provincia lucana nota per i “Sassi”: Sasso Caveoso e Sasso Barisano, due quartieri formati da edifici e architetture rupestri scavati nella roccia e abitati fin dalla preistoria, a cui si affianca il rione Civita, caratteristico per la sua collocazione sullo sperone che separa i due quartieri. La loro bellezza, la loro storia, la loro unicità gli ha fatto meritare nel 1993 di entrare a far parte dei Patrimoni dell’Umanità dell’UNESCO. Matera è stata anche Capitale Europea della Cultura nel 2019.
Tornando a Casal Dragone, Aldo si avvantaggia della consulenza enologica di Fabio Mecca, grande conoscitore del territorio lucano ma anche di gran parte del sud Italia.
Al momento i vini prodotti sono due, il “Dono” (che ha rinnovato anche l’etichetta), prodotto con cabernet, merlot e primitivo appassite in pianta e il nuovo Kistos, ottenuto con le stesse uve.

Vini degustatiAnnataPrezzoVoto
Kistos Rosso2018da 15 a 25 euro@@@@
Matera Moro Il Dono2018da 15 a 25 euro@@@@

RECENTI

  • Gattinara Vigna Valferana 2016 Paride Iaretti

    Gattinara Vigna Valferana 2016 Paride Iaretti

  • TENUTA AUGUSTEA

    TENUTA AUGUSTEA

  • Montefalco Sagrantino Torri di Barattano 2007

    Montefalco Sagrantino Torri di Barattano 2007

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2021 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati
È vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani