Barolo Prapò 2009

Degustatore: Roberto Giuliani Valutazione: @@@@
Data degustazione: 10/2013


Tipologia: DOCG Rosso
Vitigni: nebbiolo
Titolo alcolometrico: 14,5 %
Produttore: MAURO SEBASTE
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: da 25 a 50 euro


Ed eccoci al primo dei due Barolo che abbiamo degustato in questa occasione, il Prapò 2009, proveniente dal bricco omonimo dove dimora il vigneto, in borgata Cerretta a Serralunga. Presenta un bel colore granato classico di bella luminosità, con evidenti riflessi rubini; si apre lentamente regalando un ventaglio di profumi di notevole fascino, una immediata venatura di tabacco biondo accompagna toni di ciliegia, lampone e fiori macerati, liquirizia, muschio, spunti speziati ed eterei. Al gusto è austero ma non rigido, anzi regala una grande freschezza e una trama assolutamente corrispondente alle aspettative, con un frutto coeso e saporito, accompagnato da venature speziate appena dolci e da un tannino di eccellente tessitura; finale lungo con richiami balsamici e di liquirizia. Rispetto alla versione 2008 appare più godibile, con un tannino meno “tosto” di quello tipico di Serralunga, merito probabilmente di un’annata particolarmente riuscita, con un inverno rigido e nevoso e una primavera dove la pioggia non è mancata, fornendo così le giuste riserve per affrontare un’estate calda, soprattutto nella ultima decade di agosto, che ha favorito una vendemmia leggermente anticipata con uve perfettamente mature. Sfiora la quinta chiocciola.

RECENTI

  • Sforzato di Valtellina Runco de Onego 2013

    Sforzato di Valtellina Runco de Onego 2013

  • Taurasi 2010

    Taurasi 2010

  • Valtellina Superiore Pietrisco 2013

    Valtellina Superiore Pietrisco 2013

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2017 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani