Asolo Prosecco Colfòndo 2013

Degustatore: Roberto Giuliani Valutazione: @@@@
Data degustazione: 02/2016


Tipologia: DOCG Bianco
Vitigni: glera
Titolo alcolometrico: 11,5 %
Produttore: BELE CASEL
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: da 10 a 15 euro


Sono passati sei anni da quando Luca Ferraro mi ha proposto di degustare la sua prima versione di Colfòndo, una tipologia di vino che pochi conoscevano fuori regione, un Prosecco in realtà tradizionale, rievocato dalla forte passione di Luca e di un drappello di piccoli produttori che hanno capito quanto fosse importante seguire un percorso che li distinguesse dal difficile e contraddittorio mercato del Prosecco. E ci avevano visto bene, perché al di là dell’importanza di avere una docg Asolo, il Colfòndo viaggia in modo indipendente, conquistando a buon diritto l’interesse e la curiosità di tanti appassionati. Per chi ancora non lo conoscesse, si tratta di un vino frizzante (solo perché non raggiunge la pressione atmosferica necessaria per diventare spumante, infatti la “base” è la stessa del millesimato) che rifermenta in bottiglia e vive con i propri lieviti, anche dopo, quando ormai il processo si è fermato. Quindi niente sboccatura, c’è già il tappo a fungo con la gabbia, e soprattutto niente filtrazioni, per trattenere nella bottiglia tutta la carica espressiva del vitigno maturato con i lieviti. Potete versarlo lentamente per evitare che il fondo finisca nel calice, oppure girare la bottiglia un paio di volte prima di aprirla, in modo che il vino si intorbidisca e offra altri spunti espressivi. Il mio consiglio è cominciare nella prima maniera, in modo da potersi divertire a cogliere le differenze. Vi dico subito che è un signor Prosecco, caratterizzato da una vena acida spiccata e da un impatto citrino nella fase giovanile, ma questa versione nasce nel 2013 ed il lotto è di luglio 2014, quindi ha riposato per per ora ne possiamo cogliere i primi esaltanti umori; si sente anche la pesca bianca, la susina, note di acacia, erbe aromatiche, mandorla e pane, ma anche sfumature minerali. L’assaggio rivela un eccellente equilibrio, ha una sapidità fitta che accompagna un frutto fresco e al contempo maturo, viene una gran voglia di berne, da solo, ma poi chiama inesorabilmente il cibo, mi ha messo voglia di fiori di zucca in pastella e alici, ma anche di un bel fritto misto di paranza…

RECENTI

  • Valdobbiadene Prosecco Superiore Brut Cuvée del Fondatore 2016

    Valdobbiadene Prosecco Superiore Brut Cuvée del Fondatore 2016

  • Lambrusco Grasparossa di Castelvetro

    Lambrusco Grasparossa di Castelvetro

  • Prosecco Extra Dry

    Prosecco Extra Dry

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2017 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani