Amarone della Valpolicella Classico Campo del Titari 2001

Degustatore: Roberto Giuliani Valutazione: @@@@@
Data degustazione: 03/2009


Tipologia: DOC Rosso
Vitigni: corvina 65%, rondinella 20%, sangiovese 10%, molinara 5%
Titolo alcolometrico: 15 %
Produttore: BRUNELLI – Azienda Agricola Brunelli Luigi
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: oltre i 50 euro


Per uno come me che non ha una particolare predilezione per l’Amarone, o meglio, per un certo tipo di Amarone che va fin troppo in voga da qualche anno a questa parte, il Campo del Titari appare come qualcosa di ben distinto, vuoi per il vigneto straordinario che si trova a San Pietro in Cariano, una delle zone migliori di tutta la Valpolicella, vuoi per la mano esperta di Luigi Brunelli, che ha saputo dare a questo vino un’impronta meno massiccia, senza eccessi zuccherini e stucchevoli marmellate. Insomma, con vero piacere ho avuto conferma di avere davanti ai miei occhi una grande annata, un rosso di grande eleganza e ricchezz espressiva. Il colore è un rubino con begli accenti granati e una concentrazione assolutamente non forzata, tanto da permettere alla luce di passare attraverso al liquido; l’impatto olfattivo è subito aperto ed esaltante, con bellissime note di amarena matura e ciliegia che si mescolano a intriganti note floreali, per poi aprirsi ad una speziatura elegante, con risvolti di ginepro e cardamomo, tabacco da sigaro, una bellissima nota di cioccolatino al latte ripieno di frutta, sfumature pepate. Ma il momento più esaltante arriva proprio all’assaggio, dove ti rendi conto della grande misura espressiva ed armonia di ogni elemento che lo compone, dall’acidità alla tiepida dolcezza, dall’alcol incredibilmente non pungente, dal tannino finissimo e perfettamente inserito nella trama succosa e complessa. Il ritorno di speziatura piccante e la giusta vena di freschezza ne fanno un prodotto di altissimo livello, indubbiamente costoso ma mai come in questa occasione in linea con le proprie, tonificanti, caratteristiche qualitative. Una prova ulteriore? Invita alla beva senza sentire l’esigenza di accostarvi del cibo.

RECENTI

  • Valdobbiadene Prosecco Superiore Brut Cuvée del Fondatore 2016

    Valdobbiadene Prosecco Superiore Brut Cuvée del Fondatore 2016

  • Lambrusco Grasparossa di Castelvetro

    Lambrusco Grasparossa di Castelvetro

  • Prosecco Extra Dry

    Prosecco Extra Dry

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2017 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani