Amarone della Valpolicella Classico 2004

Degustatore: Roberto Giuliani Valutazione: @@@@
Data degustazione: 05/2009


Tipologia: DOC Rosso
Vitigni: corvina 30%, corvinone 35%, rondinella 25%, molinara 5%, oseleta 5%
Titolo alcolometrico: 15 %
Produttore: DALL’ABACO FEDRIGONI
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: da 25 a 50 euro


Il vigneto Boscopiano viene allevato a pergola nelle varianti veneta e trentina, molto utilizzata per le sue caratteristiche che consentono un’ottima aerazione dei grappoli, che devono arrivare in perfette condizioni per l’appassimento sui graticci, e non crea alcuna difficoltà nelle operazioni di raccolta. L’Amarone 2004 presenta un colore rubino di buona concentrazione con venature granate ai bordi. Naso che evidenzia le note di confettura sin dal primo impatto, marasca, amarena, visciola, mora, ma dietro c’è anche il fiore appassito, la rosa, il geranio, una sfumatura agrumata a cui si aggiungono china, rabarbaro, chiodo di garofano, cannella, liquirizia, mallo di noce e spezie dolci, mon chéri, tabacco scuro. In bocca è generoso, la notevole forza alcolica è ben nascosta da una debordante fruttosità, ben integrata alla speziatura e alle sensazioni tipiche dell’appassimento, l’acidità lascia traccia del suo passaggio quando l’effetto del succo diminuisce, ritorna la liquirizia e i toni chinati, il finale rivela una buona vena sapida. Un’Amarone che riesce a contenere l’esuberanza della tipologia, a tutto vantaggio della bevibilità e abbinabilità al pasto.

RECENTI

  • Riviera Ligure di Ponente Vermentino Vigna Sorì 2016

    Riviera Ligure di Ponente Vermentino Vigna Sorì 2016

  • Riviera Ligure di Ponente Pigato Cygnus 2016

    Riviera Ligure di Ponente Pigato Cygnus 2016

  • POGGIO DEI GORLERI

    POGGIO DEI GORLERI

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2017 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani