Aglianico del Vulture Calibro 2011

Aglianico del Vulture Calibro 2011 PaternosterDegustatore: Roberto Giuliani
Valutazione: @@@@@
Data degustazione: 05/2018


TipologiaDoc Rosso
Vitigni: aglianico
Titolo alcolometrico14 %
Produttore: PATERNOSTER
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: da 25 a 50 euro


Sarà riproposto altre volte? Non si sa, forse no. Del resto il vino ha uno scopo commemorativo, è nato per ricordare Pino Paternoster, classe 1919, personaggio di spicco che ha avuto un ruolo determinante nella storia enoica del Vulture; poche migliaia di bottiglie ottenute da un mix delle migliori basi 2011 presenti in cantina, vinificato e maturato in vasca di cemento per un anno, a cui è seguito un altro anno di affinamento in bottiglia.
L’enologo Fabio Mecca conosce bene questa storica azienda, ci è praticamente cresciuto, ed essendo di Barile conosce altrettanto bene l’aglianico, ne è certamente uno dei migliori interpreti perché ha imparato a rispettarlo ed esaltarne le caratteristiche qualitative. E questo vino lo dimostra molto bene, con il suo colore granato profondo con ricordi rubini e un manto di profumi dove spiccano la rosa nera, la magnolia, la mora, l’estratto di mirtillo, accenni di liquirizia e tabacco, sfumature minerali.
Al palato è generoso, avvolgente, con una materia succosa e fresca, il tannino avvolge ma non ferisce, il millesimo inganna perché il vino si mostra ancora giovane e scattante, capace di una progressione evolutiva della quale è difficile comprendere i limiti, certamente può andare avanti ancora a lungo.
Lo avevo già degustato due anni fa e lo trovo in forma smagliante.

RECENTI

  • Coste della Sesia Nebbiolo Castleng 2015

    Coste della Sesia Nebbiolo Castleng 2015

  • Olevano Romano Cesanese Collepazzo 2014

    Olevano Romano Cesanese Collepazzo 2014

  • Cesanese del Piglio Collefurno 2014

    Cesanese del Piglio Collefurno 2014

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2018 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani