Valtellina Superiore Sassella Rocce Rosse Riserva 1997

Degustatore: Roberto Giuliani Valutazione: @@@@@
Data degustazione: 04/2010


Tipologia: DOC Rosso
Vitigni: nebbiolo 95%, brugnola e pinot nero 5%
Titolo alcolometrico: 12,5 %
Produttore: AR.PE.PE. – Arturo Pelizzatti Perego
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: da 25 a 50 euro


Questo vino è la conferma che la Valtellina, forse più di ogni altro luogo in Italia, per la sua particolare conformazione non fa mai testo nella valutazione generale delle annate. Non è un caso che, ad esempio, il 2002, croce e disperazione della maggior parte delle zone vitate, qui abbia trovato una delle migliori espressioni. Non fa eccezione anche la calda annata ’97, generalmente sopravvalutata e spinta fortemente dai media in un momento particolarmente positivo per le vendite di vino italiano. Il Rocce Rosse ne è la prova lampante, di quel millesimo ha trattenuto solo i lati positivi, non c’è traccia o quasi di quegli eccessi alcolici e maturi presenti in molte tipologie toscane ma anche pienomtesi e ancora più siciliane. Il colore è sempre un bel granato vivo, qui appena più compatto e cristallino, ma è accostandolo al naso che si percepisce subito una freschezza piuttosto desueta per un ’97. Fra l’altro è un naso più ermetico, meno prepotente, non si pavoneggia ma rivela una finezza e una complessità straordinarie, dosa le sue risorse espressive e le concede via via che si ossigena. Ecco allora che si passa da note di viola e sottobosco a erbe secche e officinali, flessioni speziate di cardamomo, pepe rosa, poi richiami terrosi, affumicatura, ruggine, china, buccia di frutti essiccati, alloro, leggero goudron. In bocca è trascinante, di una freschezza quasi citrina eppure ammorbido da una polpa ricca e avvolgente, caldo eppure teso, tannico ma di incredibile setosità, le suggestioni si ripetono con esattezza matematica, mostrando una persistenza non comune e ancora tanta giovinezza. E’ una tavolozza di colori ancora accennati, una premessa e una promessa di un fantastico futuro. Un vero peccato avere aperto l’unica bottiglia a mia disposizione.

RECENTI

  • Ormeasco di Pornassio Peinetti 2016

    Ormeasco di Pornassio Peinetti 2016

  • Riviera Ligure di Ponente Pigato Albium 2015

    Riviera Ligure di Ponente Pigato Albium 2015

  • Riviera Ligure di Ponente Vermentino Vigna Sorì 2016

    Riviera Ligure di Ponente Vermentino Vigna Sorì 2016

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2017 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani