Rosso di Valtellina 2004

Degustatore: Roberto Giuliani Valutazione: @@@@
Data degustazione: 01/2008


Tipologia: DOC Rosso
Vitigni: nebbiolo
Titolo alcolometrico: 12,5 %
Produttore: AR.PE.PE. – Arturo Pelizzatti Perego
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: da 7,50 a 10 euro


Si può essere stanchi, affaticati, disturbati, nervosi, irrequieti, scontenti, imbestialiti, adirati con il mondo intero, esauriti, annoiati, tutte sensazioni che almeno una volta nella vita abbiamo provato, ma è molto improbabile che un vino come questo gioioso e carico di energia positiva Rosso di Valtellina 2004, alla sua seconda vendemmia, ci lasci del tutto indifferenti, anche in momenti del genere. Perché? E’ molto semplice, racchiude in sé la sintesi del gusto di vivere, sprigiona il meglio che la terra di Valtellina può offrire attraverso un vitigno unico e inimitabile come il nebbiolo, qui detto “chiavennasca”, ma lo fa con una suadenza quasi femminile, non c’è enfasi né pomposità, al contrario un piacere sottile e progressivo, non è un vino pretestuoso, non vuole magnificarsi né compiacersi, è schietto, aperto, sincero, non vuole stupirci con colori inchiostrati e impenetrabili, ecco invece un semplice granato trasparente che fa tanto “nebbiolo”, niente marmellata, cioccolato, vaniglia, legno tostato ma piuttosto una ciliegia quasi croccante che fa compagnia a profumi lievi di rosa e giaggiolo, una sfumatura deliziosa di arancia e melagrana, pepe, poi tanta mineralità, nessuna tracotante potenza, né sornione dolcezze bensì straordinari misura ed equilibrio tra il delicato apporto tannico, l’alcolicità temperata di un tempo, la fresca beva e quella mineralità struggente, elemento che nei vini di Ar.Pe.Pe. non manca mai. Da non perdere.

RECENTI

  • Rosato 2016

    Rosato 2016

  • Chianti Puro 2016

    Chianti Puro 2016

  • Bianco del Mulino 2016

    Bianco del Mulino 2016

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2017 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani