Perricone Rosé Costadune 2017

Perricone Rosé Costadune 2017 MandrarossaDegustatore: Roberto Giuliani
Valutazione: @@@
Data degustazione: 07/2018


Tipologia: IGT Rosato
Vitigni: perricone
Titolo alcolometrico: 12,5 %
Produttore: MANDRAROSSA – Cantine Settesoli
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: da 5 a 7,5 euro


Da amante convinto dei vini rosati, considero questa tipologia tutt’altro che semplice da realizzare, il rischio di standardizzare il prodotto è alto, di non riuscire a dargli quella personalità che lo distingua e lo renda riconoscibile per profumi e per carattere altrettanto. Nonostante questo, basta fare ripetuti assaggi per notare come siano diversi i rosati del Salento da quelli del Cirotano, della Maremma toscana o del Gardesano. Le differenze maggiori, forse, non sono tanto sul piano dei profumi, quanto sulle sensazioni date al palato; cambiano le consistenze e le strutture, cambia il grado alcolico (mediamente si parte dai 12,5 gradi per arrivare oltre i 14,5), alcuni hanno un lascito amarognolo e altri no, certi sono più sapidi, altri più “addolciti”, o ancora si possono trovare delle delicate speziature. Insomma anche i rosati, che siano criomacerati come questo, o frutto di un salasso, riescono spesso e volentieri ad avere una propria personalità.
Il Rosé Costadune, ottenuto da perricone in purezza, nasce da vigne poste sulle colline sabbiose in comune di Menfi, costa sud-occidentale della Sicilia, tra Selinunte e Sciacca e non lontano dallo sperone nordafricano nel cui golfo sorge Tunisi. Ha un colore che richiama la ciliegia chiara candita, per intensità prossimo alla buccia di cipolla, ma senza quei toni granati che la caratterizzano.
Accostato al naso “spara” subito una nota di rosa, poi arrivano fragolina di bosco, ciliegia, melagrana e guizzi di pompelmo rosa, con una chiusura delicatamente salmastra.
Al gusto riporta perfettamente quelle sensazioni, ha buona freschezza e slancio, amaritudine quasi assente, tocco salino evidente e finale che richiama ancora il frutto, senza sbavature dolciastre.
Una buona espressione isolana, dalla beva piacevole e succosa, ideale in questo periodo particolarmente caldo, grazie anche a un’alcolicità misurata.

RECENTI

  • Cavadiserpe Merlot – Alicante Bouschet 2016

    Cavadiserpe Merlot – Alicante Bouschet 2016

  • Atina Cabernet Realmagona 2013

    Atina Cabernet Realmagona 2013

  • Melissa Rosso Superiore Mutrò 2012

    Melissa Rosso Superiore Mutrò 2012

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2018 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani