Merlot 2007

Degustatore: Roberto Giuliani Valutazione: @@@@
Data degustazione: 08/2012


Tipologia: IGT Rosso
Vitigni: merlot
Titolo alcolometrico: 13 %
Produttore: VIGNE DEL MALINA – Agricola Bacchetti Roberto e Trevisan Marialuisa
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: da 15 a 25 euro


Il destino a volte ci manda dei curiosi segnali, non sempre riusciamo a coglierli, magari per pura distrazione o semplicemente perché non siamo ancora pronti. Vigne del Malina si trova ad Orzano, piccola frazione di Remanzacco, in provincia di Udine; due torrenti che partono da punti diversi, il Malina e l’Ellero, nella parte finale del loro corso a est di Remanzacco si congiungono formando un immaginario calice, all’interno del quale risiede un vigneto. Il segno è evidente, anche perché il clima è quello giusto e il terreno alluvionale impone qualità, non certo quantità. Roberto Bacchetti e Marialuisa Trevisan non ci hanno pensato due volte, non potevano lasciarsi sfuggire una simile opportunità. Su un’area di 150 ettari quasi totalmente coltivata, solo una piccola parte è dedicata alla vite, da qui nascono poco più di 30.000 bottiglie annue, ottenute da merlot, refosco, cabernet franc per i rossi e da chardonnay, pinot grigio e sauvignon per i bianchi. In vigna si lavora riducendo al massimo l’impatto ecologico, niente diserbo chimico e lavoro quasi esclusivamente manuale. Il Merlot 2007 fermenta in acciaio a temperatura ambiente per circa 14-16 giorni, trascorre in botti di rovere da 20, 25 e 30 hl un periodo di circa 24 mesi per poi affinare in bottiglia, dopo decantazione naturale e travasi ma nessuna filtrazione, per almeno un anno. Nel calice appare rubino violaceo impenetrabile, la trama olfattiva lancia i suoi primi segnali nel frutto boschivo maturo, mora, ciliegia, amarena, prugna, poi tende verso la speziatura fine, cardamomo, menta, riflessi balsamici, cenni al mirto e alla china, leggera vaniglia, liquirizia dolce. Al gusto colpisce per la struttura e il volume, a tratti è quasi austero, il tannino importante e l’acidità solida lasciano presumere un’ottima capacità evolutiva, la chiusura è appena amarognola ma non dà fastidio, nel lascito finale appare una minima presenza vegetale ben riconducibile al vitigno. Non manca di carattere, sarà interessante riassaggiarlo fra 4-5 anni. ENGLISH_TASTING The fate sometimes sends us curious signals, and we are not always able to catch them, maybe for pure distraction or simply because we are not yet ready. Malina’s vineyards are located Orzano, a small fraction of Remanzacco, in the province of Udine, two streams that start at different points, the Malina and Heller, at the end of their course east of Remanzacco come together to form an imaginary cup, within which lies a vineyard. The sign is clear, because the climate is right and the floodplain requires quality, not quantity. Bacchetti and Marialuisa Roberto Trevisan did not think twice, could not miss such an opportunity. Covering an area of ​​150 hectares cultivated almost entirely, only a small part is devoted to the vine, here arise from little more than 30,000 bottles annually, obtained from Merlot, Refosco, Cabernet Franc for the reds and chardonnay, pinot gris and sauvignon for whites. Working in the vineyard minimizing the ecological impact, no weed control and work almost exclusively by hand. The 2007 Merlot is fermented in stainless steel at room temperature for about 14-16 days, spent in oak barrels for 20, 25 and 30 hl a period of about 24 months and then aged in the bottle, after natural settling and racking but no filtration, at least one year. Ruby-purple in the glass seems impenetrable, the plot launches his first olfactory signals in the mature forest fruit, blackberry, cherry, black cherry, plum, spice and tends towards the end, cardamom, mint, balsamic reflexes, nods to the myrtle and the china, light vanilla, sweet licorice. The taste is striking for its structure and volume, at times almost austere, firm tannins and acidity important to suggest a good developmental ability, the closure is just bitter, but it does not hurt, the final legacy is an almost absolute plant well due to the variety. Is full of character, it will be interesting riassaggiarlo between 4-5 years.

RECENTI

  • Valdobbiadene Prosecco Superiore Brut Cuvée del Fondatore 2016

    Valdobbiadene Prosecco Superiore Brut Cuvée del Fondatore 2016

  • Lambrusco Grasparossa di Castelvetro

    Lambrusco Grasparossa di Castelvetro

  • Prosecco Extra Dry

    Prosecco Extra Dry

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2017 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani