Majolo Bianco 2010

Majolo Bianco 2010 ZanchiDegustatore: Roberto Giuliani
Valutazione: @@@@@
Data degustazione
: 06/2018


TipologiaIgt Bianco
Vitigni: malvasia toscana
Titolo alcolometrico13,5 %
Produttore: ZANCHI
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: da 15 a 25 euro


Forse più di ogni altro questo bianco di casa Zanchi si distingue nettamente; intanto si tratta di malvasia bianca lunga in purezza, ovvero la varietà diffusa in Toscana, in particolare nel Chianti. Inoltre invecchia in legno, ben 12 mesi in tonneaux usati, molto usati, nel senso che non cedono assolutamente note tostate, ma fungono benissimo da contenitori per lo scambio di ossigeno, per poi concludere il percorso con un anno di affinamento in bottiglia. Qualche annata fa il legno era più giovane e si sentiva un bel po’, ma ora va decisamente meglio.
Roba seria, uno di quei bianchi nati per evolvere anni e anni, a ricordarci che non è un pregio solo del vino rosso; la cultura sui bianchi è ancora agli inizi in Italia, ci sono ancora molti produttori che non hanno in carta nulla che sia concepito per durare a lungo nel tempo, così come ci sono ancora tante persone che credono siano vini da bere appena usciti e, magari, belli freddi… errore! A parte che io non berrei sotto i 12 gradi quasi nulla, eccezion fatta per alcuni spumanti, ma bianchi come il Majolo andrebbero stappati ad almeno 14 gradi di temperatura.
Eccolo nel calice, colore oro pieno, luminoso, bouquet ampio e complesso, con note di ginestra, iodio, susina, agrumi appena maturi, rintocchi di mandorla dolce e nespola, leggerissimo bastoncino di vaniglia, toni minerali.
Al palato è ancora freschissimo, con un frutto pieno e ben tornito da una speziatura finissima, sapido a volontà, lungo, quasi interminabile. E sì, di strada davanti ne ha ancora tanta, ma chi non vuole aspettare se lo beve ora godrà comunque moltissimo.

RECENTI

  • Franciacorta Brut Satèn 2013

    Franciacorta Brut Satèn 2013

  • Franciacorta EBB 2013

    Franciacorta EBB 2013

  • Aleatico Lu 2015

    Aleatico Lu 2015

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2018 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani