Lison Pramaggiore Chardonnay Priné 1998

Degustatore: laVINIum Valutazione: @@@
Data degustazione: 04/2002


Tipologia: DOC Bianco
Vitigni: chardonnay
Titolo alcolometrico: 12,5 %
Produttore: PALADIN & PALADIN
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: da 7,50 a 10 euro


Esame visivo: Cristallino, di colore verde oro bello e squillante, archetti abbastanza fitti che scendono in lacrime larghe ed abbastanza lente: abbastanza consistente/consistente. Esame olfattivo: Impatto di stile varietale, vegetale ed anche aromatico di nocciola verde, di foglia di pomodoro e di salvia. Poi al centro il frutto, maturo, giallo-arancio di mango e papaia, accompagnato da sfumature più evolute e chiaramente fornite dalla barrique di burro di arachidi e vaniglia. Sensazioni comunque bilanciate, gradevoli, di media intensità e buona complessità, qualità finissima. Esame gustativo: In primo piano le sue qualità di morbidezza e freschezza, molto grasso ma ben sostenuto da nerbo acido vivace ed anche da media sapidità che ne fanno un vino in perfetto equilibrio. Succosa la bocca dopo la deglutizione che regala un lungo finale di nocciola verde, appena dolce e vanigliato, piacevole che infonde voglia di ripetere. Qualità confermata. Stato evolutivo: Pronto. Giudizio finale: Longevo è la prima parola che ci viene in mente, a quasi quattro anni dalla vendemmia mostra una vivacità, un colore, una struttura invidiabile e senza alcun segno di stanchezza. Tra un paio d’anni i profumi saranno ancora meglio amalgamati e frutto e barrique diverran forse indistinguibili. Da non perdere visto anche il rapporto qualità/prezzo. Da servirsi ben fresco (8-10°, insomma appena tolto dal frigo e magari tenuto in un secchiello con acqua e ghiaccio), in bicchieri per vini bianchi bianchi ricchi di corpo. Un grado alcolico in più, in pratica un po’ più di intensità e dal Lison Pramaggiore alla Borgogna il passo si fa breve… Abbinamenti: Secondi piatti di carni bianche e funghi, secondi piatti di pesce grigliato, anche di lago. Trota alle mandorle, filetto di persico alle erbe fini.

RECENTI

  • Pachàr 2016

    Pachàr 2016

  • FATTORIA LAVACCHIO – Agricola Lavacchio

    FATTORIA LAVACCHIO – Agricola Lavacchio

  • Lacryma Christi del Vesuvio Rosso Territorio de’ Matroni 2015

    Lacryma Christi del Vesuvio Rosso Territorio de’ Matroni 2015

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2017 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani