FROZZA

Indirizzo: Via Martiri, 31 – 31020, Colbertaldo Vidor(TV)
Telefono: +39 0423 987069
Fax: +39 0423 987069
WWW: www.frozza.it
Email: valdobbiadene@frozza.it


laVINIum – 04/2011
Parlare di Prosecco è tuttora questione non facile. Trattandosi di uno dei vini commercialmente più diffusi ha assunto negli anni, purtroppo, anche per l’enorme quantità di bottiglie prodotte, una valenza di prodotto semplice e dozzinale, quasi come fosse una bevanda dissetante da servire per accompagnare sfizi pomeridiani. Questo ovviamente se prendiamo ad esempio la mentalità comune, del resto alcune aree dello Stivale soffrono ancora di un passato mirato a produrre grandi quantità a scapito della qualità, e non è facile scrollarsi di dosso un’etichetta negativa, lo sappiamo bene. Non è una tipologia che ha problemi di mercato, o quantomeno ne ha assai pochi rispetto ad altre più blasonate ma ben più costose. Il Prosecco, come il Chianti o il Frascati, vive realtà diverse e contrastanti, una certamente legata ancora oggi al consumo di massa, ma basta guardarsi attorno, entrare più nello specifico per accorgersi che a fianco di vere e proprie industrie del vino coesistono piccole grandi realtà che fanno la differenza e restituiscono ampia dignità a questi vini e, soprattutto, ad un vitigno fin troppo sottovalutato, il prosecco o glera, o serprina, come viene chiamato nei Colli Euganei.
La famiglia Frozza fornisce un validissimo esempio della qualità e ricchezza espressiva che può offrire questa varietà, di cui esistono diversi biotipi tra cui i più diffusi sono il prosecco tondo, il balbi e il prosecco dal peccol rosso. Ci troviamo a Colbertaldo di Vidor, in piena Docg Valdobbiadene, l’azienda è a conduzione familiare e produce Prosecco sin dal 1870, anche se è dal 1993 che ha una propria struttura completa, dove viene svolto l’intero processo produttivo. La superficie vitata di proprietà è di 7,50 Ha, allevati interamente a prosecco, da cui nascono quattro tipologie differenti: il Dei Opereta, unico prosecco fermo, il Val Mesdì in versione frizzante e i Prosecco Superiore Col dell’Orso Extra Dry e Rive di Corbeltaldo Brut, a cui si aggiunge il tradizionale prosecco frizzante che si prepara nel periodo di Pasqua, denominato Colfondo per ricordare che rifermenta in bottiglia e non è filtrato.
Quest’ultimo vino non ha etichetta e viene proposto solo in cantina, pertanto non possiamo dedicargli una vera e propria scheda, ma dato che lo abbiamo trovato davvero eccellente vi consigliamo di non farvelo scappare assolutamente.

Vini degustatiAnnataPrezzoVoto
Prosecco di Valdobbiadene Val Mesdì Frizzante2004fino a 5,00 euro@@@@
Valdobbiadene Prosecco Dei Opereta2009da 5,00 a 7,50 euro@@@@
Valdobbiadene Prosecco Superiore Col dell'Orso Extra Dry2009da 7,50 a 10 euro@@@@
Valdobbiadene Prosecco Superiore Rive di Corbeltaldo Brut2009da 10 a 15 euro@@@@
Valdobbiadene Prosecco Val Mesdì Frizzante2009da 5,00 a 7,50 euro@@@@

RECENTI

  • Valdobbiadene Prosecco Superiore Brut Cuvée del Fondatore 2016

    Valdobbiadene Prosecco Superiore Brut Cuvée del Fondatore 2016

  • Lambrusco Grasparossa di Castelvetro

    Lambrusco Grasparossa di Castelvetro

  • Prosecco Extra Dry

    Prosecco Extra Dry

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2017 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani