Friuli Isonzo Merlot Roja de Isonzo 2013

Friuli Isonzo Merlot Roja de Isonzo 2013 La BellanotteDegustatore: Roberto Giuliani
Valutazione: @@@@@
Data degustazione: 06/2019


Tipologia: DOC Rosso
Vitigni: merlot
Titolo alcolometrico: 13%
Produttore: LA BELLANOTTE – Azienda Agricola di Benassi Paolo 
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: da 15 a 25 euro


L’esperienza aiuta chi ne fa tesoro. Il Roja de Isonzo è un merlot che nasce da una vigna di 70 anni con rese che si aggirano sui 50 quintali per ettaro. Subisce una lunga macerazione in acciaio, matura per un anno in barrique nuove, ma è la fase di affinamento in bottiglia che rivela cosa vuol dire aver vissuto tante vendemmie: almeno 2 anni! Non esce di cantina se non ha raggiunto il giusto equilibrio, se quel legno non si è ben integrato, consentendo di percepire un vino nella sua complessità e completezza espressiva.
Per me che non ho una particolare predilezione per il merlot, quando ne ho davanti uno che mi colpisce positivamente non posso che esserne contento. Dal colore rubino con leggeri accenni granati nasce un cuore profumato di fiori macerati, prugna, amarena, leggera menta, liquirizia e tabacco, sbuffi di grafite, caffé tostato a legna, ricordi di cachi maturi e pepe.
Bocca generosa e rotonda ma non priva di grinta, un tannino levigato ma ben presente, una freschezza giusta che ben si accorda al frutto maturo e soprattutto alla trama speziata; procede intenso e lungo, sapido e con una dose di alcool perfetta e ben integrata. Una delle migliori annate degustate fino ad ora.

RECENTI

  • Colline Novaresi Bianco Costa di Sera dei Tabacchei 2015

    Colline Novaresi Bianco Costa di Sera dei Tabacchei 2015

  • Dogliani Terra 2019

    Dogliani Terra 2019

  • Barolo Bricco San Pietro 2014

    Barolo Bricco San Pietro 2014

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2020 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati
È vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani