Friuli Isonzo Friulano 2010

Degustatore: Roberto Giuliani Valutazione: @@@
Data degustazione: 07/2010


Tipologia: DOC Bianco
Vitigni: tocai friulano
Titolo alcolometrico: 13 %
Produttore: LA BELLANOTTE – Azienda Agricola di Benassi Paolo
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: da 10 a 15 euro


L’Italia è un Paese strano, ha tutte le carte e gli strumenti per conquistare un mercato sempre più globalizzato, eppure fatica a comprendere che è proprio l’incredibile bagaglio di diversità che può fare la differenza; ogni regione, anzi, ogni denominazione potrebbe offrire qualcosa di irripetibile attraverso le infinite varietà di vite, i differenti microclimi, la storia secolare attraverso la quale ogni territorio ha qualcosa da raccontare che altri non possono avere. Certamente il Friuli è fra quelle regioni che hanno cercato di farne tesoro, di non abbandonare mai, anche in tempi difficili, i vitigni che rappresentano la loro ricchezza culturale e storica. E il tocai, oggi friulano a causa di quella diatriba con l’Ungheria che ha imposto di cambiarne lo storico nome, è uno dei vitigni simbolo del Friuli. Questa versione isontina de La Bellanotte ci propone un colore giallo dorato chiaro, luminoso, profuma di pesca gialla, mandorla, susina e agrumi, con leggere venature floreali, gessose e minerali. Al gusto è equilibrato, fresco, leggermente sapido, di corpo pieno e saporito, con polpa fragrante che ricorda ancora la pesca, la mandorla e agrumi maturi. Finale di buona lunghezza e complessità, vino che si beve con grande piacere.

RECENTI

  • Ormeasco di Pornassio Peinetti 2016

    Ormeasco di Pornassio Peinetti 2016

  • Riviera Ligure di Ponente Pigato Albium 2015

    Riviera Ligure di Ponente Pigato Albium 2015

  • Riviera Ligure di Ponente Vermentino Vigna Sorì 2016

    Riviera Ligure di Ponente Vermentino Vigna Sorì 2016

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2017 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani