Chianti Classico Doccio a Matteo Riserva 2005

caparsa_doccio05Degustatore: Roberto Giuliani Valutazione: @@@@
Data degustazione: 04/2010


Tipologia: DOCG Rosso
Vitigni: sangiovese 90%, colorino 10%
Titolo alcolometrico: 13 %
Produttore: CAPARSA
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: da 15 a 25 euro


Con la vendemmia 2005 il Doccio a Matteo si fregia della certificazione come vino prodotto con uve da agricoltura biologica. Man mano che si sale con l’annata ci troviamo davanti un colore sempre più vivace e acceso, qui è rubino pieno con leggere sfumature violacee. L’impatto olfattivo non è subito libero e aperto, qualche sfumatura animale e una leggera riduzione tendono a sparire nel giro di qualche minuto, lasciando spazio a piacevoli effluvi fruttati di ciliegia, amarena e visciola, mentre la tessitura speziata si affaccia con sempre maggiore convinzione, proponendo toni di ginepro e mirto, sfumature balsamiche e minerali, liquirizia, rintocchi agrumati. La bocca esprime tutta la sua gioventù, con un’acidità scalpitante e un tannino fine ma deciso, in fase di progressiva fusione con la massa, c’è grande energia e mineralità, sembra avere notevoli potenzialità, del resto la 2005 è un’annata ingannevole, meno immediata e generosa della 2004, dal corpo più sottile ma di grande eleganza, nervosa e scalpitante, stimolante per i sensi gustativi. Non è un problema berlo ora, poiché il tannino morde brevemente e il frutto appare succoso e fresco, ma le prospettive di una lunga evoluzione sono evidenti e varrebbe la pena attendere per verificarla. Ha trascorso circa due anni in piccole botti di rovere.

RECENTI

  • Valdobbiadene Prosecco Superiore Brut Cuvée del Fondatore 2016

    Valdobbiadene Prosecco Superiore Brut Cuvée del Fondatore 2016

  • Lambrusco Grasparossa di Castelvetro

    Lambrusco Grasparossa di Castelvetro

  • Prosecco Extra Dry

    Prosecco Extra Dry

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2017 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani