Chianti Classico Doccio a Matteo Riserva 2003

caparsa_doccio03Degustatore: Roberto Giuliani Valutazione: @@@@
Data degustazione: 04/2010


Tipologia: DOCG Rosso
Vitigni: sangiovese 100%
Titolo alcolometrico: 14,5 %
Produttore: CAPARSA
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: da 15 a 25 euro


Ecco la prova del nove, l’annata più calda, quella che ha fatto alzare velocemente gli zuccheri e maturare la polpa dei frutti più rapidamente della norma, non dando il tempo ai vinaccioli di superare la fase verde e facendo scendere velocemente l’acidità, mettendo in difficoltà sulla scelta vendemmiale: raccogliere quando il vinacciolo non era più verde ma con il rischio di uve stracotte e prive di acidità, o puntare su una polpa matura ma ancora sostenuta dall’acidità accettando l’eventualità di estrarre tannini acerbi. Chi ha avuto la possibilità e la prontezza di raccogliere in quel breve momento in cui l’uva non era troppo matura e il vinacciolo era almeno in parte maturato, ha ottenuto un prodotto più che valido. E in questi casi l’altitudine aiuta, come aiuta aver lasciato una buona copertura fogliare durante l’estate torrida, evitando in buona parte l’esposizione diretta dei grappoli ai raggi solari. A Caparsa poi, c’è l’ulteriore vantaggio di disporre di riserve d’acqua sotterranee, ma l’elevata gradazione alcolica del vino, mai raggiunta qui in altre occasioni, testimonia comunque un’annata anomala dove tutto acquista una concentrazione superiore, per fortuna mantenendo quell’acidità che è la fondamentale spina dorsale del vino. Colore intenso, concentrato, rubino scuro, naso altrettanto scuro e profondo, con toni di ciliegia nera, prugna, tabacco, mallo di noce, cenni di china, radici, liquirizia, ma nessuna traccia di surmaturazione. All’assaggio manifesta la sua potenza che incontra subito l’acido sostegno, l’alcol, pur ben presente, appare imbrigliato nella polpa abbondante e succosa, non ci sono sensazioni eccessive ma un grande equilibrio, testimoniato da tannini solidi e per nulla verdi, la sensazione calorica è incredibilmente contenuta e il vino non affatica minimamente la beva. E ancora una volta hai la certezza di un cammino lungo e rassicurante. Sfiora l’eccellenza.

RECENTI

  • Valdobbiadene Prosecco Superiore Brut Cuvée del Fondatore 2016

    Valdobbiadene Prosecco Superiore Brut Cuvée del Fondatore 2016

  • Lambrusco Grasparossa di Castelvetro

    Lambrusco Grasparossa di Castelvetro

  • Prosecco Extra Dry

    Prosecco Extra Dry

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2017 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani