Bonmè

Degustatore: Roberto Giuliani Valutazione: @@@@@
Data degustazione: 03/2016


Tipologia: Vdt bianco dolce
Vitigni: moscato
Titolo alcolometrico: 14,8 %
Produttore: PODERI COLLA
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: da 15 a 25 euro


Tutto ha avuto inizio nel lontano Medioevo, a quei tempi nelle regioni del nord l’uva greca (oggi moscato) veniva utilizzata per produrre il “vingreco”, un vino liquoroso, dolce e alcolico, arricchito con estratti vegetali e, quindi, fortemente aromatico. Nel XVIII secolo avvenne la svolta con il Vermouth torinese, dove al moscato vennero aggiunti infusi vegetali innovativi, fra i quali l’assenzio, in dialetto piemontese “bonmè”. La famiglia Colla ha voluto riproporcelo in questa versione un po’ meno alcolica (siamo sotto i 15°), da servire a temperatura molto fresca, circa 7/8 gradi, come aperitivo o a fine pasto. Ha un bel colore oro luminoso e caldo, le note del moscato sono evidenti e si intersecano molto bene con quelle dell’assenzio, si colgono la pesca e l’albicocca candite, thè al miele, frutta secca, noce, mandorla, incenso, erbe camaldolesi. Al palato suscita non poche emozioni, nonostante la dolcezza non manchi, riesce fra acidità e aromaticità a governare magnificamente le sensazioni, restituendo una forte vena sapida e quella leggera pungenza che in questo caso non guasta affatto, ma offre quel guizzo di energia in grado di bilanciare la parte dolce. Grande persistenza, senza cedimenti, un sapore che non stanca e che invita ad accostarlo alla cioccolata fondente o ai classici pasticcini secchi, dove comunque il cioccolato ha un ruolo importante.

RECENTI

  • Pachàr 2016

    Pachàr 2016

  • FATTORIA LAVACCHIO – Agricola Lavacchio

    FATTORIA LAVACCHIO – Agricola Lavacchio

  • Lacryma Christi del Vesuvio Rosso Territorio de’ Matroni 2015

    Lacryma Christi del Vesuvio Rosso Territorio de’ Matroni 2015

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2017 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani