Bellanotte Merlot 2003

Degustatore: Roberto Giuliani
Valutazione: @@@
Data degustazione: 12/2004


Tipologia: IGT Rosso
Vitigni: merlot
Titolo alcolometrico: 13 %
Produttore: LA BELLANOTTE – Azienda Agricola di Benassi Paolo
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: da 7,50 a 10 euro


E’ una sensazione straordinaria per chi degusta, sentire in un vino la percezione dell’ambiente in cui il vitigno si è formato. Non è un atto di presunzione, al contrario la consapevolezza che nel vino, se l’autore ne ha rispettato le caratteristiche, ci sono già tutte le risposte e ben poco è lasciato al caso. Ad esempio questo Merlot, non può che provenire da quella splendida regione che è il Friuli Venezia Giulia, per il colore rubino vivo e ricco di luce, non concentrato e scuro come certi merlot toscani, bensì caratterizzato da quella grazia e mineralità che è propria di queste terre. Già dal profumo si comprende che è concepito per essere apprezzato e non messo in cantina a maturare per decenni. Le note floreali, i preziosi piccoli frutti di bosco, la vena delicatamente fumé, vaghi richiami alla grafite e ricordi di cachi maturi, polvere di caffé, sono un bel biglietto di presentazione. Non si smentisce all’assaggio, se non per un tannino appena polveroso ma non aggressivo, per poi schiudersi con facilità a toni di mora e amarena, legno aromatico, liquirizia, cacao, supportato da piacevole sapidità e giusta freschezza. La persistenza, delicatamente amarognola, è di buona lunghezza e pulizia. Il vino si conferma equilibrato, pronto già ora, ma in grado di tenere un buon sviluppo evolutivo per i prossimi 2-3 anni.

RECENTI

  • Esperides Syrah 2016

    Esperides Syrah 2016

  • Sicilia Nero d’Avola – Syrah 2013

    Sicilia Nero d’Avola – Syrah 2013

  • Sicilia Esperides Nero d’Avola 2017

    Sicilia Esperides Nero d’Avola 2017

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2018 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani