Barolo Serralunga 2008

Degustatore: Roberto Giuliani Valutazione: @@@@
Data degustazione: 11/2014


Tipologia: DOCG Rosso
Vitigni: nebbiolo
Titolo alcolometrico: 14,5 %
Produttore: GERMANO ETTORE – Azienda Agricola di Germano Sergio
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: da 25 a 50 euro


Chi conosce Sergio Germano sa che lui stesso si definisce “orso”, ma dietro quell’atteggiamento tipico da vignaiolo di Langa, c’è una persona di grande simpatia e disponibilità, orgogliosa di quei 6 ettari di vite posizionati da centocinquanta anni sulla collina della Cerretta a Serralunga d’Alba. Le quattro generazioni che si sono succedute hanno tramandato ciascuna le proprie esperienze; all’inizio ci si limitava a produrre l’uva per poi venderla, ma con l’ingresso di Ettore nelli anni ’50 è iniziato un nuovo periodo: i vigneti sono stati ristrutturati usando selezioni massali da lui stesso curate, con densità attorno ai 4.000 ceppi per ettaro, allevando nebbiolo, dolcetto e barbera. Sergio inizia a collaborare nella seconda metà degli anni ’80, dopo aver finito la scuola di enologia ad Alba, ed è con lui che si inizia a imbottigliare e vendere il vino. Nel frattempo acquista nuovi appezzamenti, parte dei quali verrà impiantata a chardonnay. Con il 1993 tutta l’uva prodotta viene vinificata e imbottigliata in azienda. Ma Sergio non è tipo che si accontenta, ha nel cuore alcune idee che vuole realizzare, ne approfitta quando, nel 1995, può impiantare un vigneto a Cigliè, in Alta Langa, zona dove le varietà a bacca bianca sembrano trovare l’ambiente congeniale. Impianta ancora lo chardonnay e… il riesling renano. Proprio da questi appezzamenti, nel 2001, prenderanno vita il primo spumante metodo classico di famiglia, Doc Alta Langa (ora Docg), ottenuto da un ettaro di pinot nero recentemente impiantato e una piccola percentuale di chardonnay. I due ettari di riesling, invece, confluscono nell’Hérzu e una parte accompagna lo chardonnay nel Binel. Intanto continuano le acquisizioni: nel 2002 un vecchio vigneto storico in Lazzarito che era di proprietà del bisnonno materno; nel 2005 un altro ettaro confinante con gli appezzamenti già di proprietà in Cerretta. Oggi l’azienda di Sergio ed Elena consta di 10 ettari a Serralunga e 5 ettari sulle colline di Cigliè. Vale la pena andarli a trovare, l’azienda è collocata in una posizione stupenda e i vini sono davvero eccellenti. Il Barolo Serralunga 2008 ne è un valido esempio, ha un colore granato classico di buona concentrazione e un bouquet elegante, quasi sontuoso, ricco di richiami floreali e fruttati, dalla rosa alla viola, dalla ciliegia alla susina rossa, passando per piacevoli sfumature speziate, note di liquirizia, cannella, ginepro foglie secche. In bocca è generoso, ampio e morbido, con un tannino vellutato pur se con la chiara impronta di Serralunga, il finale ripropone la piacevole speziatura e lascia una sensazione di freschezza.

RECENTI

  • Valdobbiadene Prosecco Superiore Brut Cuvée del Fondatore 2016

    Valdobbiadene Prosecco Superiore Brut Cuvée del Fondatore 2016

  • Lambrusco Grasparossa di Castelvetro

    Lambrusco Grasparossa di Castelvetro

  • Prosecco Extra Dry

    Prosecco Extra Dry

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2017 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani