Barolo Bussia Dardi Le Rose 2012

Barolo Bussia Dardi Le Rose 2012 Poderi CollaDegustatore: Roberto Giuliani
Valutazione: @@@@@
Data degustazione: 09/2018


Tipologia: DOCG Rosso
Vitigni: nebbiolo
Titolo alcolometrico: 14%
Produttore: PODERI COLLA
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: oltre 50 euro


Dopo un fine settimana all’insegna del dolore fisico, dovuto al braccio destro che, per antichi problemi, aveva deciso di non funzionare, con conseguente intervento di una bravissima fisioterapista che non finirò mai di ringraziare, non ho potuto fare a meno di cercare qualcosa che mi consolasse, mi ridesse un po’ di benessere, mi riaccendesse piacevoli emozioni.
Non ho avuto alcun dubbio su dove dirigermi, chi mi conosce sa bene che amo il nebbiolo in modo viscerale, avevo messo da parte una bottiglia di un vino che amo particolarmente, il Barolo Bussia Dardi Le Rose di Poderi Colla, annata 2012, era il momento giusto per stapparlo; non tanto per lui, che di anni per evolvere ne ha da vendere, quanto perché avevo proprio voglia di risentirlo, riassaporarlo, dopo averlo apprezzato a Nebbiolo Prima e riprovato in azienda pochi giorni dopo.
E sì, è bastato accostare il naso al calice e ho subito sentito che la mattinata avrebbe preso una piega del tutto diversa. Eleganza pura, un colore granato caldo bellissimo, un manto odoroso dove la viola e la rosa accompagnano una deliziosa ciliegia, sbuffi di prugna, poi quella liquirizia che fa tanto nebbiolo di classe, profumi di erbe aromatiche, menta, tanta menta, una balsamicità naturale, non da legno, una punta agrumata bellissima…
Che intensità al palato! Una ricchezza per nulla ostentata, è sempre l’eleganza a guidare, attraverso una trama tannica finissima e una freschezza perfetta nel suo accordarsi con frutta e spezie, poi torna la liquirizia, le sensazioni sembrano depositarsi sulle papille e rifiutarsi di allontanarsi. Una meraviglia, da gustare lentamente, il cibo può attendere, meglio mettere un po’ di musica, qualcosa di profondo e coinvolgente ma allo stesso tempo capace di librarsi verso l’alto, come la Suite n.1 per piccola orchestra di Igor Strawinsky. E il giorno risplende ancora…

RECENTI

  • Sicilia Nero d’Avola – Syrah 2013 – Di Bella

    Sicilia Nero d’Avola – Syrah 2013 – Di Bella

  • Sicilia Esperides Nero d’Avola 2017 – Di Bella

    Sicilia Esperides Nero d’Avola 2017 – Di Bella

  • Esperides Catarratto 2017 – Di Bella

    Esperides Catarratto 2017 – Di Bella

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2018 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati E' vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani