Barbera d’Asti Lia Ví 2014

Barbera d'Asti Liavé 2014 CarussinDegustatore: Roberto Giuliani
Valutazione: @@@@
Data degustazione: 10/2019


Tipologia: DOCG Rosso
Vitigni: barbera
Titolo alcolometrico: 13%
Produttore: CARUSSIN – Azienda Agricola Carussin di Bruna Ferro
Bottiglia: 750 ml
Prezzo enoteca: da 10 a 15 euro


Non ho mai temuto di aspettare con i vini di Bruna Ferro, soprattutto con la Barbera, nonostante la 2014 sia stata un’annata non facile e con prospettive forse inferiori alla media; appena ho aperto questa Lia Ví mi sono tolto ogni eventuale dubbio.
Ha tanta energia, grazie a quell’acidità che è sempre stata partrimonio delle barbere, ma ultimamente fin troppo “frenata”; qui invece spinge alla grande sul frutto, tirando fuori una bevibilità trascinante, che mette appetito, ci vorrebbe una gustosa Fricassà mescià, piatto tradizionale nato seguendo la saggia cultura del “non si butta nulla”, tipico del periodo autunno-inverno, da preparare proprio come da tradizione, con animelle, rognoni, fegato, filoni, cervella e testicoli (secondo disponibilità servono agnello, vitello o maiale), da impanare nel pan grattato e friggere in olio, vanno serviti con i sanguinacci (possibilmente entro pochi giorni dalla macellazione).
Per i più curiosi “Lia Ví” è il nome in dialetto dato dai vignaioli al Pettirosso Pigliamosche, presente spesso nei vigneti d’estate, dove può nutrirsi di insetti e deporre le uova nei nidi costruiti quando la vegetazione della vite è rigogliosa.
Il prezzo di questa Barbera ti fa venire voglia di comprarne un bancale…

RECENTI

  • Sicilia Bianco Bertolino Soprano 2017

    Sicilia Bianco Bertolino Soprano 2017

  • Barbera d’Asti Vespa Buon Natale 2018

    Barbera d’Asti Vespa Buon Natale 2018

  • Barbera d’Asti La Dominante 2017

    Barbera d’Asti La Dominante 2017

Testata registrata presso il Tribunale di Roma (n. 146/09 del 4 maggio 2009) © 2000-2019 laVINIum.com - Tutti i diritti riservati
È vietata la copia anche parziale del materiale presente in questo sito. Il collegamento al data base della rivista è vietato senza esplicita autorizzazione della direzione editoriale.
Direttore Responsabile - Maurizio Taglioni / Direttore Editoriale - Roberto Giuliani